“Giornata in Valle Stura” alla scoperta delle installazioni artistiche di Viapac

Attualità

“Giornata in Valle Stura” alla scoperta delle installazioni artistiche di Viapac

Domenica 5 agosto alle ore 9, presso il Filatoio di Caraglio, prende il via la “Giornata in Valle Stura”, quinto appuntamento della rassegna della Fondazione Artea “Fuori dai luoghi comuni”, sei itinerari alla scoperta di arte, natura e tradizioni meno note nel Cuneese. La partecipazione alla giornata è gratuita, comprese le entrate ai musei, le visite guidate, gli intrattenimenti e le degustazioni. A pagamento, per chi vuole, il servizio di pulmann con accompagnamento, i pranzi e l’eventuale pernottamento del sabato sera. La prenotazione è obbligatoria e può essere effettuata fino a cinque giorni prima della partenza telefonando (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18) al numero verde 800 97 82 54 o scrivendo a info@touristlab.it. Per facilitare la fruizione della giornata, gli organizzatori hanno previsto la possibilità di fate il percorso in pulmann con accompagnatore (10 euro), Per maggiori informazioni contattare anche segreteria@fondazioneartea.it.
Come per la “Giornata in Valle Maira”, l’itinerario parte alle ore 9 dal Filatoio di Caraglio, dove verrà offerto un caffè di benvenuto e si svolgerà una visita guidata alla mostra che illustra il progetto Viapac – Una via per l’arte contemporanea, itinerario di 200 km tra l’Italia e la Francia che valorizza l’originalità del patrimonio culturale e naturale transfrontaliero attraverso alcune opere d’arte permanenti realizzate da grandi artisti e installate sul confine tra Francia e Italia, precisamente sette nella Valle dell’Ubaye e cinque in Valle Stura.

Dopo Caraglio, il programma della giornata prosegue a Vinadio, dove alle 10,45 si potrà vedere, all’interno del Forte Albertino, l’installazione “Circle” di Richard Long, all’esterno, le due sculture “Giants” raffiguranti i Giganti Ugo realizzate dallo scultore inglese David Mach. Alle 12,15 si scende a Demonte per la visita all’opera dell’artista svizzero Pavel Schmidt collocata nei Giardini Palazzo Borelli. Alle 12,45 sarà la volta di Aisone, nel cui centro si potranno ammirare le sculture raffiguranti grandi cervi realizzate dallo scultore italiano Paolo Grassino. Alle 13,15 si farà tappa a Moiola per il pranzo (su prenotazione all’Osteria ‘l Perol), per poi visitare la mostra permanente “Il contrabbandiere di immagini” dell’artista spagnolo Victor Lopez Gonzalez presso il Circolo Saben. Alle 15,45 ultima tappa della giornata a Roccasparvera dove, oltre a vedere l’installazione dell’artista belga Pascal Bernier, collocata nella Cappella di San Rocco di Frazione Castelletto, verrà aperta appositamente per la Fondazione Artea la Confraternita di San Sebastiano, all’interno della cui chiesa si svolgerà un concerto per arpa.

Restando a Roccasparvera, la giornata si concluderà presso l’antico forno del pane recentemente restaurato, dove si potrà far merenda degustando prodotti e specialità locali appena sfornati.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche