“Musica senza confini” al Forte di Vinadio col gruppo occitano “La Mesquia”

Attualità

“Musica senza confini” al Forte di Vinadio col gruppo occitano “La Mesquia”

Cuneo – Sabato 7 settembre alle ore 21, presso l’area spettacoli del Forte Albertino di Vinadio (valle Stura), si svolgerà “Musica senza confini”, concerto organizzato dalla Provincia di Cuneo in collaborazione con l’associazione culturale Marcovaldo ed il Comune di Vinadio. L’appuntamento rientra nel calendario degli eventi di chiusura del Piano Integrato Trasfrontaliero “Nuovo Territorio da scoprire”, di cui la Provincia di Cuneo è capofila in partenariato con il Conseil général Alpes de haute-Provence. Il Pit è finanziato dall’Unione europea – Fondo europeo di Sviluppo regionale nell’ambito del Programma Alcotra 2007-20013 “Insieme oltre i confini”. L’ingresso è libero.
A salire sul palco dell’area spettacoli del Forte sarà il gruppo musicale occitano “La Mesquia”, che presenterà il suo ultimo album “Podre” e proporrà al pubblico un concerto imperdibile, con la possibilità di cantare, ballare ed ascoltare un folto repertorio di inediti e grandi classici. Lo spettacolo di Vinadio chiude un progetto di cooperazione transfrontaliero di grande valore strategico per la Provincia di Cuneo e per il Dipartimento francese delle Alpi dell’Alta Provenza.

Per tre anni si sono susseguiti eventi e attività comuni nei settori della cultura, del turismo, dell’agricoltura, dell’artigianato, dell’ambiente, dello sport. Si sono così poste le condizioni per scoprire un “nuovo territorio”, costituito dai due versanti alpini che ruotano intorno a Cuneo e Digne les Bains. Proprio per questi motivi la proposta musicale de “La Mesquia” è sembrata la più adeguata ad esprimere lo spirito di amicizia e di collaborazione che ha caratterizzato il progetto, senza contare che la musica occitana accomuna idealmente i due territori.
Il gruppo musicale “La Mesquia” è formato da: Remo Degioanni (ghironde, armonica a bocca, chitarra); Manuel Ghibaudo (organetto); Francesco Giusta (ghiromda elettroacustica); Luca Pellegrino (voce, cornamusa, fisarmonica, flauti); sara Cesano (viola, violino); Alessia Musso (arpa); Mattia Bonifacino (contrabbasso); Nicola Campanella (percusioni).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche