10 modi per risparmiare energia in primavera

Guide

10 modi per risparmiare energia in primavera

La primavera è arrivata, e insieme alle fatidiche pulizie stagionali ha portato nelle nostre case il solito dubbio:come risparmiare energia? Ecco una lista di pratici consigli che vi aiuteranno ad alleggerire la bolletta!

1. controllate lo stato di efficienza dei tuoi condizionatori: pulire o sostituire periodicamente i filtri del condizionatore può fartvi risparmiare circa il 10/15% di energia.

2.Lo stesso vale per il frigorifero: mantenere pulito il condensatore del frigo aiuta a risparmiare energia e ad allungare la vita del vostro elettrodomestico.

3. applicate ventilatori a soffitto: utilizzare i ventilatori piuttosto che il condizionatore è uno dei modi per risparmiare energia. Questo strumento non cambierà la temperatura della stanza, ma grazie allo spostamento dell’aria vi farà sentire più fresco.

4. aspettate le ore più fresche (sera tardi o mattina presto) per utilizzare elettrodomestici come lavatrice o lavastoviglie, in modo da diminuire la quantità di calore che queste producono. Approfittate delle giornate di sole per stendere i panni fuori piuttosto che usare l’asciugatrice.

5.

sfruttate la luce solare il più possibile, cercando di utilizzare al minimo la luce artificiale.

6. utilizzate lampadine a risparmio energetico, come quelle al led.

7. lasciate aperte le finestre, soprattutto la sera: l’aria fresca della sera sarà un modo naturale e low cost per abbassare la temperatura in casa.

8. utilizzate riduttori di flusso: soprattutto per fare la doccia o lavare i piatti. Questi riduttori miscelano l’acqua con l’aria, in modo ridurre considerevolmente il consumo di quest’ultima.

9. isolate le finestre: tappare gli spifferi vi aiuterà a mantenere il caldo fuori da casa e l’aria fresca dentro.

10. mantenetevi freschi: vestire abiti traspiranti e bere molta acqua vi aiuteranno a mantenere bassa la temperatura corporea, facendovi sentire meno il bisogno di accendere il condizionatore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*