10 prodotti per l’igiene personale da non condividere

Salute

10 prodotti per l’igiene personale da non condividere

Noi tutti utilizziamo quotidianamente alcuni prodotti per curare l’igiene personale. Molti di questi, però, non andrebbero condivisi con altre persone perché questo potrebbe avere conseguenze sulla nostra salute. Eccone dieci in particolare che è meglio non condividere neppure con i nostri familiari per evitare il rischio di contrarre infezioni come verruche, funghi ed altre infezioni.

Asciugamani: diventano ricettacolo di germi e batteri soprattutto quando sono umidi. E’ consigliabile quindi averne uno tutto per sé per evitare la trasmissione di funghi ed infezioni varie;

Saponetta: condividere questo prodotto con altri della famiglia è un’abitudine diffusa ma insana. Dopo ogni utilizzo sulla saponetta restano attaccati dei germi che possono trasmettersi alla pelle altrui. Funghi, batteri e virus proliferano particolarmente grazie all’umidità;

Rasoi: questi oggetti, utilizzati per la depilazione della barba, sono veicoli di infezioni se vengono utilizzati da più persone. Nei casi più gravi, se vi è la presenza di abrasioni e tagli, si potrebbe anche trasmettere l’Hiv oppure l’epatite;

Spugna della doccia: su di essa tendono a depositarsi batteri e pelle morta.

Meglio quindi tenerne una per sé senza condividerla con i familiari. Le conseguenze potrebbero essere le stesse della condivisione di asciugamani;

Pinzetta da sopracciglia: in realtà sembra un oggetto abbastanza innocuo, ma scambiarsi la pinzetta può essere veicolo di malattie gravi che si trasmettono per via ematica;

Tagliaunghie: anche se a prima vista le unghie possono apparire sane e pulite, in realtà potrebbero esserci funghi e verruche non visibili capaci di trasmettersi ad altre persone. Per questo meglio avere un tagliaunghie per ciascuno;

Deodorante: un prodotto così intimo come il deodorante per ascelle non può essere assolutamente condiviso, perché tramite esso potrebbero trasmettersi malattie anche gravi;

Crema per il viso: anche questo prodotto è molto personale e non condivisibile con altri. I germi possono contaminarla ogni volta che si mettono le dita all’interno, e quei germi stessi possono poi passare sulla pelle del viso altrui;

Pietra pomice: poiché si utilizza per ammorbidire la pelle dei talloni, questo prodotto si ricopre di pelle morta e quindi diventa ricettacolo di germi e batteri che provocano verruche e funghi alle estremità;

Balsamo labbra: questo prodotto entra in diretto contatto con le labbra e con le eventuali lesioni di questa zona del corpo.

Condividendolo con altri è alto il rischio di contrarre un herpes labiale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche