10 Rimedi per il singhiozzo

Guide

10 Rimedi per il singhiozzo

Il singhiozzo appare spesso all’improvviso e può diventare fastidioso, tanto da costringerci a ricorrere ai metodi più strambi per liberarcene.
La maggior parte delle volte, il singhiozzo scompare da solo nel giro di poche ore. A volte può essere persistente e fastidioso. In alcuni rari casi, richiede l’intervento di un medico.
Dal punto di vista medico, il singhiozzo, o singulto, rappresenta la contrazione ripetuta ed involontaria del diaframma, causata da un’alterazione del nervo frenico, dovuta al controllo delle contrazioni del diaframma stesso.
Ecco i 10 consigli per combattere il singhiozzo. Tali rimedi, a volte funzionano, altre no, ma vale comunque la pena provare.
1) Trattenere il respiro per circa 10 secondi e poi espirare lentamente. Ripetere l’operazione per circa tre o quattro volte, a distanza di 20 minuti l’una dall’altra.
2) Respirare all’interno di una busta di plastica.
3) Portarsi le ginocchia al petto e abbracciarle per un paio di minuti.
4) Fare i gargarismi con dell’acqua ghiacciata.
5) Bere dal lato estremo del bicchiere, mettersi in piedi, inclinarsi e poggiare la bocca sull’altro lato del bicchiere.

Mentre ti pieghi, allontana il bicchiere da te e bevi.
6) Comprimere delicatamente il petto.
7) Mettere in bocca qualche goccia di aceto.
8) Comprimere delicatamente il naso mentre si beve.
9) Mettere in bocca un po’ di zucchero granulato e degludirlo quando si è sciolto.
10) Comprimere delicatamente il diaframma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*