10 usanze sessuali assurde dal mondo

Curiosità

10 usanze sessuali assurde dal mondo

sessuali

Dal mondo arrivano un sacco di notizie strane, ma quelle riguardanti le varie usanze sessuali restano sempre le più curiose.

A ciascuno il suo

A letto ognuno deve essere libero di fare quello che gli pare e su questo non ci piove. Ma vi siete mai chiesti cosa succede nelle varie parti del mondo quando si parla di sesso? Nella nostra cultura occidentale il sesso è legato (quasi esclusivamente) al rapporto amoroso. Ma ci sono varie popolazioni nel mondo in cui sono radicate usanze sessuali che spesso esonerano dal semplice atto riproduttivo. Il sesso è visto come trasmissione di energia e quindi di saggezza, maturità e persino status sociale. Le usanze sessuali sparse in tutto il mondo rivelano una parte importante della società, oltre a rientrare nel patrimonio culturale di particolari nazioni. Se ancora non siete convinti, ecco l’elenco di 10 usanze sessuali assurde dal mondo:

  1. Rito di passaggio: in Papua Nuova Guinea, stato indipendente dell’Oceania, i ragazzi vengono indirizzati fin da bambini a diventare dei guerrieri. Vengono presi all’età di 7 anni e separati dalle loro coetanee per ben 10 anni.

    Durante il loro addestramento devono praticare diversi riti che li aiuteranno nel diventare guerrieri. Si dipingono il volto in vari modi, gli vengono fatti dei piercing e, fra le varie pratiche, è previsto anche che bevano lo sperma di altri guerrieri. Quest’ultimo rito serve a renderli più forti.

  2. Matrimoni tra bambini: sempre in Papua Nuova Guinea ci sono popolazioni che contemplano il matrimonio tra bambini. Vengono combinati, infatti, unioni tra bambini di circa 12 anni e bambine di circa 6 anni. Clausola fondamentale del matrimonio è l’avere rapporti sessuali anche in questa tenera età, prima dello sviluppo.
  3. L’iniziazione al sesso: ci spostiamo a Mangaia, un’isola del Pacifico. Qui i ragazzi di 13 anni devono passare un rito di iniziazione che non ha nulla a che fare con i guerrieri. Qua, infatti, è importante che i ragazzi imparino a fare del buon sesso prima di sposarsi. Quindi all’età di 13 anni vengono iniziati al sesso da donne anziane, che possono insegnare loro alcuni trucchi.
  4. L’altra metà della mela: no, non stiamo parlando del mito di Platone.

    In alcune aree rurali dell’Europa dell’est c’è un rito di accoppiamento in cui ci si serve delle mele. Le donne devono portare sotto le ascelle e per una giornata intera una fetta di mela. A fine giornata devono proporre la fetta di mela all’uomo che hanno scelto. Se l’uomo mangia la fetta di mela allora la coppia è nata.

  5. Le capanne dell’amore: in Cambogia i genitori predispongono per le proprie figlie quelle che potremmo chiamare delle “capanne dell’amore”. Le figlie, infatti, si possono servire di quelle capanne per avere ogni giorno rapporti sessuali con partner diversi. Solo così potranno scegliere, poi, l’uomo da sposare per tutta la vita.
  6. Una donna per diversi uomini: in Nepal le condizioni di vita sono estremamente avverse, al punto da non poter garantire cibo per una popolazione numerosa. Per questo hanno scelto una strana pratica per diminuire le nascite: una donna risulta essere condivisa da diversi uomini. Una poligamia secondo cui a una moglie corrispondo diversi mariti, di modo da non avere troppi bambini.
  7. Il ratto delle africane: è diffuso quasi in tutto il continente Africano il matrimonio combinato.

    Ciò vuol dire che il marito o la moglie vengono scelti dalla famiglia, non lasciando ai giovani la possibilità di scegliere il proprio partner. Ebbene in alcune zone esiste una celebrazione durante la quale è possibile porre rimedio (in parte) alla questione. Durante questa festa è possibile rubare la moglie di qualcuno: se si riesce nell’impresa e a fine giornata si ha ancora con sé la moglie rubata allora la si potrà tenere con sé sempre.

  8. Il festival del tradimento: in Indonesia c’è una celebrazione simile, ma non con valore permanente. La si potrebbe chiamare, in effetti, il festival del tradimento. Per sette volte all’anno si ripete questa celebrazione durante la quale è possibile tradire il proprio partner avendo rapporti sessuali con altre persone. Al di fuori del festival, però, i tradimenti tornano a essere non tollerati.
  9. Vietato l’amore: in una regione centrale dell’India, il Chhattisgarh, i rapporti puramente sessuali sono reputati la cosa migliore.

    Al contrario di quanto accade da noi, i rapporti sentimentali vengono scoraggiati il più possibile, spingendo i giovani ad avere soltanto rapporti sessuali occasionali. I giovani del posto dormono in dormitori dove ci sono anche le ragazze. In quell’ambito si incoraggia i giovani ad avere rapporti sessuali con diverse ragazze, senza mai legarsi in un rapporto amoroso monogamo.

  10. La danza dell’amore: nelle popolazioni che vivono tra la Colombia e il Venezuela viene pratica una particolare danza dell’amore. A ballarla sono unicamente le donne, che ballano fino allo sfinimento davanti a un pubblico di soli uomini. Quando la donna ha scelto un uomo gli cade addosso e il rapporto sessuale deve venire consumato all’istante.

1 Commento su 10 usanze sessuali assurde dal mondo

  1. COME SEMPRE PREVALE, C’E’ SESSISMO VERSO I MASCHI. A PAPUA NUOVA GUINEA ALLE BAMBINE E’ PERMESSO DI SPOSARSI A 6 ANNI ED AI BAMBINI A 12. NON SO A PAPUA, MA GENERALMENTE LA VITA DEI MASCHI E’ PIU’ BREVE.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche