11 marzo 1818: Frankenstein viene pubblicato - Notizie.it
11 marzo 1818: Frankenstein viene pubblicato
Storia

11 marzo 1818: Frankenstein viene pubblicato

Dato il poco credito che ancora avevano le scrittrici a quei tempi, la giovanissima Mary Shelley, moglie del poeta romantico Percy Bysshe Shelley, decise di restare anonima quando il suo romanzo, “Frankenstein, o il Prometeo moderno”, venne dato alle stampe. Anche se inizialmente non fu accolto favorevolmente dalla critica, il libro diventa in poco tempo un best seller; l’apprezzamento dimostrato dai lettori verso la sua opera porta l’autrice a rivelarsi in occasione della seconda ristampa, spiazzando i molti che non avrebbero mai immaginato che si celasse una donna dietro l’anonimo autore. La genesi del romanzo è diventata quasi una leggenda. La sorellastra di Mary, Claire Clairmont, invitò i coniugi Shelley a passare una vacanza a villa Diodati a Ginevra con il suo amante, Lord Byron, e il di lui amico e medico, John Polidori. Qui, per passare una serata in cui il maltempo li aveva costretti al chiuso, decisero di inventare e raccontarsi storie paurose.

Mary, affascinata dalle recenti scoperte dello studioso Luigi Galvani sui corpi attraversati dall’elettricità, sviluppò quella che sarebbe diventata l’idea centrale del suo romanzo e che grazie al supporto del marito ampliò una volta ritornata in Inghilterra. Quella stessa sera nacque anche “Il vampiro” di Polidori, primo romanzo a trattare questa figura delle tenebre e che sarà di ispirazione a Bram Stoker per il più famoso “Dracula”. Da quella mitica serata la tragiche figure del dottor Victor Frankenstein e della sua mostruosa creatura continuano ad affascinare generazioni di lettori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche