12 settembre FIERAmente Bari COMMENTA  

12 settembre FIERAmente Bari COMMENTA  

FIERAmente Bari
“perché, comunque, si debba andar fieri di questa squadra”

Alla Fiera del Levante, mercoledì 12 settembre 2012 alle ore 18,00 presso la sala “Olmo” dello Spazio 10, si svolgerà un evento che emozionerà gli animi di chi ha a cuore la squadra del Bari, ultimamente trafitta al cuore.


FIERAmente Bari, così si chiama l’evento organizzato dall’instancabile giornalista Massimo Longo in collaborazione con la Fiera del Levante, che ospiterà, per il terzo anno consecutivo, tutta la squadra del Bari composta dalla rosa intera, lo staff tecnico e i dirigenti, artefici di questo piccolo grande miracolo che da due anni stanno compiendo per mantenere la squadra biancorossa nel professionismo.


Un appuntamento, quindi, ideato, curato e organizzato da Massimo Longo da sempre vicino ai biancorossi prima come tifoso storico sin dagli anni 60, poi come giornalista, uno scrittore del Bari, una persona che ama il Bari forse come pochi altri: “E per me è un onore – afferma Massimo Longo – sapere che anche questa dirigenza della Fiera, al pari della precedente, abbia individuato me per portare avanti questa idea che, a quanto pare, piace e si propone come un appuntamento fisso nel tempo”.

Come nelle passate edizioni non mancheranno le sorprese: ci sarà la possibilità di riabbracciare “vecchie glorie” e storici beniamini della tifoseria che mai come in questo momento, alla luce dei recenti scandali sul calcio-scommesse, rappresentano i valori veri dello sport e un calcio ancora genuino e pulito.

Al fianco di Aprile e Filkor, nuovi acquisti del Bari, è prevista la straordinaria presenza di simboli come Edi Bivi, Alberto Bergossi e Salvatore Guastella.
I tifosi potranno fare un tuffo nel passato e rivivere momenti indimenticabili grazie alla proiezione di video, foto e racconti di aneddoti affidati alla memoria storica di giornalisti che, per passione e per mestiere, hanno seguito per una vita intera le gesta del calcio barese.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*