120mila euro al Petruzzelli! - Notizie.it

120mila euro al Petruzzelli!

Bari

120mila euro al Petruzzelli!

Arrivano nuovi fondi per il teatro Petruzzelli. E grazie ad una positiva proposta del presidente di Confindustria-Bari, Michele Vinci, il quale qualche giorno fa ha scritto una lettera alle aziende associate per chiedere una sponsorizzazione collettiva per sostenere la Fondazione lirico sinfonica del Petruzzelli e teatri di Bari. Numerose società hanno aderito (anche rapidamente) all’iniziativa, mostrandosi sensibili alla rivalorizzazione culturale cittadina di cui il Petruzzelli è uno dei principali simboli. Alla richiesta del presidente di Confindustria-Bari di partecipare alla sponsorizzazione versando una somma 5000 euro, hanno risposto positivamente 20 aziende, raccogliendo, quindi, 120000 euro.

Vinci, davvero gratificato per il successo della sua idea non nega che, in un futuro prossimo, possa ripetersi la stessa iniziativa allargando a nuovi soci.

Si tratta di uno stratagemma conveniente per l’immagine di tutti: le aziende, Confindustria e il teatro Petruzzelli. E soprattutto, grazie a questi fondi, la cultura cittadina potrà continuare a vivere e, magari, migliorare.

E a proposito della cultura Vinci segnala come, sia vivo l’interesse per l’aspetto culturale da parte dei baresi.

Nella serata di domani, 5 gennaio, la Fondazione lirica ha organizzato un concerto nel foyer del teatro dove, per l’occasione, saranno invitate 200 persone tra cui saranno presenti i rappresentanti delle aziende che hanno collaborato per la raccolta dei 120000 euro: Aleandri, Antenna Sud Edivision, Banca nazionale del lavoro, Base protection, Bosch, Bridgestone Italia, Cacucci editore, Debar, Di Paola & associati, Elettronika, Exprivia, Fidindustria, Guastamacchia, Itel telecomunicazioni, Masmec, Merck Serono, Pastificio Riscossa, Saicaf, Terme di Margherita, Teorema e Telecom Italia.

Da evidenziare c’è che alla sponsorizzazione hanno partecipato grandi e piccoli marchi e per questi ultimi si tratta di un’ottima occasione per essere visibili, oltre che aver dimostrato particolare sensibilità all’arte; allo stesso tempo è da apprezzare, tra gli altri, l’impegno di Di Paola (Di Paola & associati) che ha aderito alla proposta, pur esser stato in disaccordo per le modalità di gestione con il sindaco Emiliano, quando era unico e solo socio privato della Fondazione Petruzzelli.

E’ tangibile come la diffusione e la miglior qualità dei circuiti culturali e dell’arte siano un’esigenza per la città.

Persone, istituzioni, privati, al di là di singoli interessi, mostrandosi sensibili e uniti al miglioramento dell’aspetto culturale, inoltre, permetterebbero grandi vantaggi a loro e alla cittadinanza che può e deve vivere anche di arte.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche