150 anni di Italo Svevo COMMENTA  

150 anni di Italo Svevo COMMENTA  

Trieste – Ci siamo da poco lasciati alle spalle il centocinquantesimo anniversario della nascita del grande scrittore e uomo di lettere Italo Svevo. Uno di quegli intellettuali che hanno cambiato per sempre la letteratura della nostra nazione e per il quale, proprio in questi giorni, la città di Trieste sta allestendo un vero e proprio evento commemorativo.


Dicembre

Il 19 dicembre, presso il Museo Revoltella, è stata indetta una mostra, nel corso della giornata, che ha presentato quadri e tele di pregevole fattura elaborati da alcuni artisti con i quali lo scrittore aveva instaurato un rapporto d’amicizia piuttosto profondo. Un segno inequivocabile di un’attenzione non rivolta esclusivamente alla scrittura, bensì all’intero universo della cultura, in tutte le sue forme. La sera, invece, sempre presso il Museo Revoltella, Tullio Kezich ha messo in scena lo spettacolo teatrale “Italo Svevo genero letterario”.

Gennaio

Il tributo allo scrittore continuerà anche nel mese di Gennaio con il concorso letterario “Il povero Alfonso, il caro Emilio, l’egregio Zeno”, organizzato in collaborazione con l’Università di Trieste. Il nome del concorso deriva da quello dei personaggi dei suoi tre più importanti capolavori letterari; il concorso, aperto a tutti, consisterà nella rielaborazione personale di queste sue tre fatiche.


Cinema e musica

Per ribadire, ancora una volta, l’amore incondizionato per la cultura e per le arti dello scrittore, è doveroso segnalare il ciclo di concerti “La musica di Svevo”; è infatti risaputo che lo scrittore fosse anche un musicista dilettante. Suonava il violino, e lo strumento stesso è custodito al Museo Sveviano. In calendario vi sono anche una serie di conferenze, la rassegna letteraria “Tutto in un cinematografo” e quella teatrale “La forma delle forme”. Una celebrazione con i fiocchi per offrire il giusto tributo a questo colosso della letteratura italiana.


Filippo Munaro

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*