16 luglio 1945: Il Trinity Test

Storia

16 luglio 1945: Il Trinity Test

Nato nel 1939 come un programma di pura ricerca scientifica, il Progetto Manhattan, con lo scoppiare della Seconda Guerra Mondiale, cambiò finalità, passando sotto controllo militare. Con lo scopo di costruire un ordigno atomico, il progetto venne affidato al fisico Robert Oppenheimer, che si avvalse della collaborazione delle menti più geniali del tempo in quel campo, gente del calibro di Enrico Fermi ed Albert Einstein. Dopo anni di ricerca e sviluppo, nei laboratori di Los Alamos, in New Mexico, venne costruito “The Gadget”, il primo ordigno nucleare. Era basato sul plutonio, 8 chili portati a massa critica da un complesso sistema di innesco ed implosione. Per verificarne il funzionamento e l’efficacia per fini bellici, si organizzò un test in assoluta segretezza, col nome in codice di Trinity. Il luogo scelto fu il deserto di Jornada del Muerto, vicino alla cittadina di Alamogordo, non molto distante da Los Alamos. Qui alle 5:29:45 (ora locale) del 16 luglio 1945 venne fatta esplodere la prima bomba atomica della storia.

L’esplosione fu molto più potente del previsto e creò un residuo vetroso radioattivo chiamato in seguito trinitite. Oggi l’area, decontaminata, è un sito storico visitabile.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche