170 mila interventi di chirurgia estetica nel 2011 COMMENTA  

170 mila interventi di chirurgia estetica nel 2011 COMMENTA  

Crisi? Problemi ad arrivare a fine mese? Sicuramente non condizionano la scelta del ritocchino estetico. Forte calo nel 2011 degli interventi di chirurgia plastica  e forte aumentato di quelli di medicina estetica, più economici Il sondaggio è presentato dall’Aicpe (Associazione italiana di chirurghi plastici estetici). Rispetto al 2010, nello scorso anno c’e’ stato un calo di interventi di chirurgia plastica dell’8-12%, e un aumento del 7-9% di quelli non chirurgici.

Leggi anche: 28 novembre: sciopero dei medici

Nel 2011 gli interventi di medicina estetica superano i 170mila.  ”In Italial’attenzione per il proprio aspetto fisico rimane alta. Le italiane si confermano amanti del proprio decollete’ e non rinunciano a una o due taglie in piu’ di reggiseno”.

Leggi anche: Herpes labiale: i rimedi naturali per sconfiggerlo più velocemente dei farmaci

La diminuzione degli interventi chirurgici rientra in un trend di medio termine secondo l’Aicpe. ”Credo possa imputarsi a una minore disponibilita’ di spesa, anche se il calo non e’ così marcato come si sarebbe potuto immaginare in un contesto economico a tinte fosche come l’attuale – afferma Botti – Per gli italiani la cura di se’ e’ prioritaria: a fronte di un budget piu’ limitato, si orientato verso interventi di medicina estetica, meno costosi della chirurgia, come le iniezioni di botulino e acido ialuronico”.  – Afferma Giovanni Botti, il presidente Aicpe – 

Per la chirurgia plastica vince la mastoplastica additiva, con 11.300 operazioni, seguito da liposuzione (10.267 interventi). Tra gli interventi non chirurgici, quindi di medicina estetica al primo posto sono l’iniezione di acido ialuronico (46.909), cui segue la tossina botulinica (40.394) e la laser-depilazione (13.374).

 

 

Leggi anche

creatinina
Salute

Creatina assunzione: fa male?

La creatina è una sostanza utilizzata da molti atleti e sportivi per aumentare la massa muscolare a discapito di quella grassa.   La creatina è assunta da tanti atleti e appassionati di fitness, i quali la assumono sotto forma di integratore alimentare. Ma questa sostanza può far male? Si tratta di proteine in polvere, assunte spesso con troppa superficialità sia dagli atleti che dalle persone che desiderano dimagrire, per accelerare la perdita di massa grassa, favorendo quella muscolare. La creatina è un aminoacido che il nostro corpo produce in parte da solo, e in parte ricava dall’alimentazione, soprattutto grazie alle Leggi tutto
About Chiara Cichero 785 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*