17enne morto per ecstasy ad halloween: Pusher condannato, l’amica patteggia

Milano

17enne morto per ecstasy ad halloween: Pusher condannato, l’amica patteggia

La ragazza ha patteggiato 3 anni e 4 mesi di reclusione. Condannato inoltre con rito abbreviato a 5 anni e 4 mesi di carcere lo spacciatore da cui la ragazza aveva comprato la droga killer

Stando alle indagini del pm di Milano Gianluca Prisco, il ragazzo, Marco Botti, era arrivato dalla provincia di Lucca a Milano con alcuni amici piu’ grandi di lui, per trascorrere la nottata di Halloween insieme ad altre due amiche al centro sociale milanese Leoncavallo. Lo ‘sballo’ lo aveva procurato una delle due ragazze, Elite M., che ha patteggiato la pena. Quella sera, infatti, la giovane si era messa in contatto con Marco C., un pusher che vendeva ecstasy in Porta Genova, a Milano. Per 120 euro aveva acquistato tre grammi di ecstasy (Mdma il nome scientifico).

Lo spacciatore venne arrestato lo scorso 15 maggio, accusato di spaccio e concorso in omicidio colposo come conseguenza di altro reato.

Dall’inchiesta era emersa la totale estraneita’ del Leoncavallo (i ragazzi hanno comprato e consumato la droga fuori dal centro sociale), che invece all’indomani della morte del giovane aveva subito numerose critiche dal mondo politico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*