18 Consigli epici di Social Media Marketing - Notizie.it

18 Consigli epici di Social Media Marketing

News

18 Consigli epici di Social Media Marketing

Da un un incontro a San Diego delle star del Social Media Marketing Mondiale vi presentiamo 18 consigli da non perdere.

Michael Stelzner

“La diretta video fa tendenza.”

Nel suo discorso di apertura, il fondatore di Social Media Examiner, Michael Stelzner, ha detto che la crescita del video marketing rappresenta l’ondata più grande che lui abbia visto. La sala congressi era colma di persone che riprendevano frammenti in diretta – alcune informalmente, altre con attrezzature più professionali. Social Media Examiner ha aperto la strada – facilitando la ripresa in diretta con un’area apposita e personale armato di telefoni, e incoraggiando i frequentatori a parlare della loro esperienza alla conferenza.

Snapchat è l’ultima moda.

Stelzner, inoltre, ha predetto che Snapchat si unirà a Facebook e Twitter come una delle prime tre reti sociali. Come esempio di efficace campagna di commercializzazione con la piattaforma Snapchat, Stelzner suggerisce di dare un’occhiata a ChocJohnny, di PerfectionChocolates.com.au.

Johnny risponde personalmente e velocemente a tutti i suoi snaps. Ho inviato un rapido scatto a Johnny e ho ricevuto una storia (mi ha messo fame, mi ha fatto sorridere; era migliore dei gatti).

Conoscendo molto bene le dinamiche di Snapchat, ho fatto un rapido screenshot e ho potuto condividere qui un assaggio delle idee di ChocJohnny:

4

Il mio preferito, però, è stato lo Snap con la mamma. Purtroppo, in puro stile Snapchat, era già sparito quando sono tornato per fare uno screenshot (questa è la sfida per i promotori con Snapchat – come creare e curare in modo efficiente contenuti con durata pari a zero).

Brian Solis

“Sperimenta costantemente.”

Le persone prendono decisioni in pochi secondi. Non hanno il tempo di leggere un intero sito web o guardare un video. Quando si progetta, lo si deve fare per coloro con poco tempo e, dunque, sono importanti i piccoli graduali cambiamenti. Iterare, osservare, ripetere.

Iterate

Mari Smith

“Facebook live crea contenuti video che puoi riproporre e scaricare.”

Mari ha enfatizzato la preferenza di Facebook per la diretta video e ha dato molti consigli su come utilizzarla.

Il suo promemoria sul fatto che il contenuto potesse essere riproposto per un uso successivo, difatti, ha reso la piattaforma più attiva.

“Facebook raggiunge il massimo quando trasmettete in diretta.”

Facebook vuole diventare una televisione tascabile, ha enunciato Mari. Il loro algoritmo favorisce la trasmissione in diretta, poiché raggiunge meglio l’obiettivo. Per trarne vantaggio, è necessario trasmettere per almeno cinque o dieci minuti, e, se possibile, di più.

Brian Fanzo

“Mai fare una diretta video a una distanza maggiore di quella del braccio.”

Dopo tutte le sedute fatte per enfatizzare la ripresa video, è impossibile non considerare di comprare un nuovo (o migliore) bastone da selfie. Brian Fanzo appare proprio al momento giusto per rassicurare le persone sul fatto che la lunghezza del braccio è la migliore per creare video coinvolgenti.

Untitled-design-36

Ian Cleary

Attenzione al modello PRISM

Ian raccomanda di prestare attenzione alle persone, ai rapporti degli Influencer, ai feedback, agli iscritti e alla monetizzazione.

Per quest’ultima, ha suggerito Opt-in Monster per aiutare a raggiungere i visitatori dei blog con pop-up, pubblicità basate sulle loro interazioni su siti.

Jay Baer

“Ogni lamentela è materia prima per migliorarsi.”

Ottenere meno reclami è un obiettivo facilmente raggiungibile, ha affermato Jay, basta non rispondere al telefono. Tuttavia, le aziende che scelgono questa strada perdono l’opportunità che un feedback negativo porta, ovvero la possibilità di migliorare. Cercate i feedback e rispondete ai reclami che arrivano da ogni rete. Sempre.

I-just-1

Ian Anderson Grey

“La pianificazione dei tweet è una buona idea, se non si vuole stare online tutto il tempo.”

“Faccio uno sforzo consapevole nel mettere da parte il telefono e trascorrere del tempo con la mia famiglia. Pianificare rende questo possibile”, ha assicurato Ian. In particolare, raccomanda la funzione di pianificazione di Buffer che può essere utilizzata in combinazione con la funzione di analisi per ricercare e condividere i tweet più popolari.

Untitled-design-42

Pro-tip: mai inviare un messaggio automatico di ringraziamento.

Assolutamente da evitare.

E se avete una casella di posta piena di questo tipo di messaggi, Agorapulse è in grado di risolvere il problema. Impostare un filtro automatico per sbarazzarsene è un vero e proprio risparmio di tempo. “Posso finalmente utilizzare la mia casella di posta su Twitter”, ha detto Ian.

Mark Schaefe

“Molti dei benefici dei social media sono qualitativi, non quantitativi.”

Un indice di redditività quantitativo non è la giusta unità di misura, ha detto Mark. Qualsiasi tipo di marketing, in particolare quello sociale, è un processo di presa di coscienza, un modo affidabile per raggiungere gli altri, e quindi la redditività viene nel tempo. Questo genere di cose dovrebbero essere misurate nell’ordine appropriato e al momento opportuno.

e

Gary Vaynerchuk

“Ossessionato dal comportamento delle persone.”

Durante la sua sessione, Gary ha descritto il suo impegno nell’osservare le persone e nel basare le decisioni su ciò che interessa loro. Nel marketing si dovrebbe spendere meno tempo a preoccuparsi del funzionamento di un nuovo strumento e più su ciò che fa tendenza.

No-Problem.

Steve Dotto

“Se creiamo un buon contenuto, dobbiamo anche farlo risplendere.”

Nella sua sessione sull’utilizzo di YouTube per costruirsi una lista contatti, Steve ha parlato dell’importanza di amplificare contenuti.

Il tempo e lo sforzo spesi per sviluppare buoni video, non crea automaticamente condivisioni, ha detto Steve. Quando il lavoro di creazione di un grande contenuto, in questo caso il video, è finito, inizia il duro lavoro di attrarre l’attenzione su di esso.

Optimized-john-dotto

Ann Handley

“Andare sul sicuro rappresenta l’opportunità persa più grande nel marketing”.

Pensate come un editore, ha detto Ann. Prendete rischi; raccontate storie audaci e penetranti così che le persone abbiano una bella esperienza con i vostri contenuti e il vostro marchio.

Untitled-design-41

Darren Rowse

“I contenuti condivisibili sono molto importanti… ma non esagerate.”

Il primo step per coinvolgere il pubblico è quello di ottenere la sua attenzione, e i contenuti condivisibili sono una parte molto importante. Fate ricerche su ciò che il vostro pubblico condivide e aumenterete il numero di persone che vedono i vostri contenuti. Detto questo, Darren ha ricordato di stare attenti a non trascurare altri generi – riempite le nicchie con ciò che va oltre il vostro lavoro di coinvolgimento.

“Le persone fanno affari con altre persone quando si sentono comprese, benvolute e quando sentono di potersi fidare.”

Dimostrate di conoscere i vostri clienti identificando ciò che provoca loro dolore, così da offrire la giusta soluzione. Identificate i loro problemi, poi risolveteli. Questo tipo di contenuti crea una rapida vittoria e fa parte del piano per ottenere l’interesse del pubblico.

Untitled-design-38

Amy Porterfield

“L’energia della vostra attività è legata alla forza dei vostri contatti.”

Amy ha fornito un processo in cinque step per costruire una lista contatti con determinato budget. La parte importante è stato il suo suggerimento su come costruire un post epico sul proprio blog – fattibile e condivisibile, con belle immagini – e incorpora un’offerta irresistibile. La sua logica è questa: Facebook ama i contenuti liberi, quindi otterrete un naturale coinvolgimento dai post liberi, così da far crescere la vostra lista contatti senza sforzo.

Optimized-Amy-porterfield

Articolo originale

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche