25 anni fa usciva Dangerous, l’album di Michael Jackson

News

25 anni fa usciva Dangerous, l’album di Michael Jackson

E’ l’ album della popstar, registrato a Hollywood e pubblicato il 26 novembre 1991 dalla storica etichetta discografica Epic Records, riscuotendo un successo mondiale. Il lavoro, che è ispirato a Janet Jackson’s Rhythm Nation 1814 (1989), l’album della sorella di Michael, segna una svolta nella sua carriera: passerà dalla collaborazione con il noto produttore Quincy Jones a quella con Bill Bottrell e Teddy Riley. Quest’ultimo è uno degli ideatori del new jack swing, genere musicale tra hip hop, dance e R&B contemporaneo.

In questi 25 anni, Dangerous ha venduto oltre 30 milioni di copie, di cui 7 in America, ed è il 3° album di Michael Jackson che ha ottenuto più successo, ricevendo, tra i numerosi riconoscimenti, quello di Miglior album pop rock dell’anno, l’American Music Award 1993, il premio al Miglior album R&B dell’anno, il Soul Train Music Award 1992 ed il Grammy. Dangerous occupa un posto d’onore non solo nella carriera di Jackson, ma anche nella storia del pop.

Nel 2001, per celebrare i 30 anni da solista dell’artista, viene ripubblicato in edizione speciale. Nel 2003, il Rock and Roll Hall of Fame and Museum di Cleveland, nell’Ohio, lo inserisce al 115° posto della classifica Definitive 200 dei 200 migliori album di tutti i tempi, dopo Thriller (3°) e Off the Wall (80°), entrambi prodotti da Quincy Jones.

La registrazione risulta difficile, sia per problemi di salute di Michael Jackson, che per un periodo viene ricoverato a Los Angeles a causa di forti dolori al petto, sia per suoi dissapori con il fratello Jermaine, che vorrebbe partecipare al progetto. Esso, che contiene celeberrime ed impegnate tracce come Black Or White e Heal The World, include solo 14 canzoni e non le 18 “originali”: 4 verranno inserite in album successivi. Per una delle canzoni di maggior successo, Will You Be There, Michael Jackson verrà portato in tribunale da Al Bano con l’accusa di plagio, però vincerà.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...