25 aprile: a Roma 2 eventi per il Gran Premio della Liberazione

Roma

25 aprile: a Roma 2 eventi per il Gran Premio della Liberazione

Si apriranno con il Gran Premio della Liberazione i festeggiamenti per il 25 Aprile: in viale delle Terme di Caracalla inaugurazione in pompa magna della banda della polizia municipale di Roma seguita dalla partenza ufficiale del giro ciclistico, prevista alle 09,30.
La manifestazione sportiva, organizzata dal Velo Club primavera Ciclistica, vedrà sfidarsi nel circuito Terme di Caracalla 200 ciclisti professionisti provenienti da tutto il mondo.

La manifestazione “Due ruote per tutti”, invece, aperta a tutti gli amanti delle due ruote tesserati e non, convoglierà sulla zona del traguardo di Caracalla circa 500 persone. Al termine della pedalata è previsto un “pasta – party”, per coloro che intenderanno ristorarsi e festeggiare i vincitori.

Il Gran Premio della Liberazione ideato da Eugenio Bomboni compie 30 anni, per l’occasione sabato 25 Aprile 2009 partiranno ben 7 pedalate che da zone diverse della città raggiungeranno Caracalla, dove si svolgerà l’evento ciclistico, il Gran Premio.

Scopo dell’iniziativa è quello di segnalare eventuali percorsi ed itinerari presenti nel territorio comunale, percorrerli insieme a sostegno della mobilità, del turismo e dello sport per tutti.

E’ necessario proporre una nuova politica delle due ruote ecologiche, incentrata oltre che sulla mobilità, anche sulla realizzazione di circuiti attrezzati di bici nelle scuole, nelle zone adiacenti alle ciclabili, nelle aree verdi, etc. trasformando il bike sharing in un’ occasione di stimolo, coinvolgendo in questo progetto il mondo associativo, quello turistico e i negozi di bici.

L’evento è stato organizzato da molte associazion: Biciebike, VIII Legione romana, MonteBoccaLeone, Uisp Roma, DLF Roma sez Sport, Legambiente, Circolando, Colle di Giano, i Lazzaroni, Saliscendi, Carrodeicomici e tanti altri. All’arrivo è previsto il ristoro e gadget per tutti i ciclisti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche