25 Aprile: Alemanno e Polverini non invitati al corteo Anpi COMMENTA  

25 Aprile: Alemanno e Polverini non invitati al corteo Anpi COMMENTA  

L’Anpi romana(associazione dei partigiani), decide di strappare il velo alle ipocrisie e non invita al corteo del 25 Aprile i due esponenti istituzionalmente  più importanti della città, Alemanno e Polverini,  perchè sfacciatamente fascisti ,con l’obiettivo di  restituire così’ il valore e soprattutto la dignità a chi ha pagato con la vita la storica liberazione dal cappio nazifascista.

In realtà non è la prima volta che coerentemente l’Anpi omette  di invitare il primo cittadino e la presidente della regione lazio Polverini, ma quest’anno ecco che la decisione fa fioccare una valanga di  polemiche dal fronte politico di destra, centro destra, Pd compreso.

I politici allarmati lanciano un appello ecumenico affinchè le istituzioni non vengano escluse, ma il pentimento di facciata e la redenzione dei peccati appaiono evidentemente inconciliabili ai partigiani che continuano ad essere offesi dai personaggi in questione.

Tanto per cominciare, circa 20 giorni fa al funerale del partigiano Sasà Bentivegna, il sindaco ha espresso tardive  parole di cordoglio a denti serrati e nessun rappresentante della giunta capitolina si è degnato di presenziare alla funzione, anzi addirittura il duetto Polverini Alemanno faceva dichiarazioni oltraggiose proprio alla memoria di Sasà;  oltre a questo episodio significativo, ogni giorno Roma continua ad essere vittima di aggressioni squadriste  minimamente contestate dal Sindaco con la croce celtica, il quale addirittura coccola la destra violenta  continuando a finanziarne le associazioni.

L'articolo prosegue subito dopo

Citiamo ad esempio gli attacchi agli esponenti capitolini del Pd, ai partigiani di Casalbertone, agli occupanti del  liceo Righi ed al teatro di Ostia e l’attacco  da parte di esponenti di Forza Nuova al partigiano Mario Bottazzi presso il  liceo Avogadro. Come accade ogni anno,  ieri Roma è stata tappezzata di manifesti anonimi inneggianti ai repubblichini e  Alemanno non ha  speso una parola a riguardo. Ricordiamo che un paio di anni fa, in occasione del 25 Aprile, alla Polverini venne lanciato un uovo ( che poi non la colpì) a causa di una contestazione dei manifestanti e da allora declina puntualmente la sua partecipazione, tuttavia ieri ha definito “cosa grave” il mancato invito ed ha chiesto nientemeno  che al Presidente della Repubblica Napolitano di “spendere una parola” sulla questione, ma lui non lo fa. Domani riceverà le associazioni combattistiche e d’arma , incluso l’Anpi , Alemanno e Polverini  al Quirinale.Ricordiamo che la manifestazione  partirà dal Colosseo alle ore 9:30 e terminerà in Piazza dei Partigiani. Oggi invece in molti quartieri di Roma si terranno manifestazioni antifasciste ed una  cerimonia all’Esquilino nei luoghi delle torture della malefica banda Koch

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*