25 gennaio 1971: Amin prende il potere COMMENTA  

25 gennaio 1971: Amin prende il potere COMMENTA  

Approfittando della lontananza dal paese del presidente Obote, recatosi a Singapore per una conferenza del Commonwealth, il generale Idi Amin Dada, con un colpo di stato militare, prese il potere in Uganda, stato africano alle sorgenti dei Nilo diventato da pochi anni indipendente dall’Inghilterra.

Arruolatosi da giovanissimo nell’esercito coloniale britannico salì rapidamente di grado, diventando uno dei primi ufficiali di nazionalità ugandese. Assistito da un fisico imponente, alto 2 metri e pesante oltre i 120 chili, praticò con successo la boxe.

Con l’indipendenza divenne vice comandante dell’esercito ugandese ed aiutò l’allora primo ministro Obote a rovesciare il presidente della repubblica Mutesa, ottenendo come ricompensa i gradi di generale e comandante dell’esercito.

Obote si dichiarò dittatore, sopprimendo la costituzione e causando un profondo malcontento nella popolazione; malcontento che Amin non tardò a cavalcare quando, saputo delle intenzioni del suo ex alleato di arrestarlo per il traffico d’armi che gestiva, si mise a capo di quel nuovo colpo di stato.

L'articolo prosegue subito dopo

Inizialmente accolto favorevolmente dal popolo e dall’opinione pubblica internazionale, mostrò quasi subito la sua vena folle e criminosa tra pulizie etniche, deportazioni, omicidi di massa e deliri mistici. Arrivò a proclamarsi re di Scozia e vincitore sull’Impero Britannico quando questi richiamò il suo ambasciatore da Kampala, la capitale del paese. Nel 1978 tentò di invadere la Tanzania e il fallimento dell’operazione segnò anche la fine del suo folle governo. Nel giro di qualche mese l’esercito tanzaniano, affiancato dalle truppe ribelli ugandesi, prese la capitale, costringendo Amin a rifugiarsi prima in Libia, era amico di Gheddafi, poi in Iraq e infine in Arabia Saudita. Non si ha un numero esatto di quante persone siano morte a causa del suo regime, ma, secondo alcune stime di Amnesty International, si aggirerebbero sui 500.000. Recentemente è stato impersonato nel film L’ultimo re di Scozia dal grande attore Forest Whitaker , un’interpretazione che gli è valsa il premio Oscar.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*