26 Operatori socio sanitari per l’Istituto Emilio Biazzi COMMENTA  

26 Operatori socio sanitari per l’Istituto Emilio Biazzi COMMENTA  

26 Operatori socio sanitari per l’Istituto Emilio Biazzi
26 Operatori socio sanitari per l’Istituto Emilio Biazzi

26 Operatori socio sanitari da assumere a seguito di selezione pubblica indetta da l’Istituto Emilio Biazzi. I contratti saranno a tempo indeterminato.

26 Operatori socio sanitari da assumere a tempo indeterminato presso l’Istituto Emilio Biazzi di Castelvetro Piacentino. È stata indetta una selezione pubblica infatti in vista dell’assunzione di nuovo personale.


Il bando che ha scadenza all’11 novembre 2016 prevede l’assunzione di 26 professionisti da inserire con inquadramento B3. Il 40% delle risorse assunte riguarderà coloro che abbiano già svolto tre anni di servizio all’interno dello stesso Istituto.


Si tratta quindi di un’ opportunità di lavoro sia per gli interni con contratto a tempo determinato, sia per coloro che invece sono intenzionati ad avviare la propria carriera in questo istituto. Su 26 posti disponibili, 5 saranno destinati a volontari delle Forze Armate congedati senza demerito o Ufficiali in ferma prefissata o che l’abbiano contratta senza demerito.


Gli interessati dovranno compilare e inviare la domanda di ammissione entro le ore 24 dell’11 novembre 2016. Il modulo è on line e si può trovare direttamente sul sito ufficiale dell’Istituto. Non sono consentite altre formule di candidatura oltre la procedura on line.

L'articolo prosegue subito dopo


Per poter partecipare è necessario dimostrare di essere in possesso della cittadinanza italiana o di uno stato membro dell’UE. Inoltre, i candidati dovranno possedere la maggiore età ed essere regolari nei confronti degli obblighi di leva.

Le risorse, che dovranno essere idonee fisicamente all’impiego, non potranno avere in carico delle condanne penali o essere stati destituiti da incarichi presso al Pubblica Amministrazione. Come requisiti professionali, sono richiesti il titolo di licenza media e l’attestato di qualifica come Operatore Socio Sanitario. La qualifica deve essere stata rilasciata a seguito di corsi di formazione svolti in Emilia Romagna, o titoli equipollenti se svolti altrove.

Da bando di concorso, la selezione prevede oltreché una valutazione dei titoli e dei requisiti, lo svolgimento di due prove. Una terza, potrà essere effettuata come preselezione nel caso in cui le domande pervenute superino il numero di cento. Le due prove, una scritta e una orale, consisteranno nello svolgimento di elaborati che daranno dimostrazione delle competenze in materia di attività infermieristica e geriatrica.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*