27 giugno 1980: La strage di Ustica

Storia

27 giugno 1980: La strage di Ustica

Era diretto a Palermo partito da Bologna quando, nel tratto di cielo sul Tirreno tra Ponza e Ustica, il DC-9 IH870 dell’Itavia scomparve dai radar. Quasi subito partì il soccorso aereo da Martina Franca, ma solo la mattina seguente i primi relitti e cadaveri vennero individuati al largo dell’isola siciliana. Degli 81 passeggeri presenti solo 38 salme vennero recuperate. Dopo più di vent’anni di indagini, centinaia di udienze processuali, depistaggi, ingerenze dei servizi segreti e altro ancora non sono state identificate le cause del disastro, anche se un’ipotesi si è fatta largo tra le altre, che l’aereo si sia trovato in mezzo ad una segreta operazione militare. Nel 2007 è nato il Museo per la Memoria di Ustica, a Bologna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pena capitale
Cultura

Cruciverba: la pena piu’ severa (8 lettere)

25 luglio 2017 di Notizie

Quando cerchiamo di risolvere un cruciverba spesso ci troviamo di fronte a definizioni di cui non conosciamo la risposta e che dobbiamo andare a “scoprire” incrociando le altre definizioni.
La definizione di oggi è “Qual è la pena più severa di carcerazione?”. La risposta, di otto lettere, è capitale.