3 aprile 1559: La Pace di Cateau-Cambrésis

Con gli accordi firmati da Enrico II di Francia e Filippo II di Spagna nella cittadina francese di Cateau-Cambrésis, a pochi chilometri da Cambrai, terminarono le cosiddette “guerre d’Italia” che videro per lunghi decenni Francia e Asburgo (che si erano divisi in due rami, uno spagnolo e uno austriaco)  combattersi per il controllo sulla penisola.

Leggi anche: In viaggio verso Auschwitz , al cinema dal 21 Ottobre

La pace sancisce definitivamente il dominio spagnolo sull’Italia, sia direttamente, su Milano, Napoli, Sicilia, Sardegna e lo Stato dei Presidi, sia indirettamente, sui ducati emiliani e Genova, oltre che all’alleanza naturale col Papato.

Leggi anche: I 15 principali problemi dei ragazzi degli anni ’80

Rimanevano indipendenti solo il Granducato di Toscana, la Repubblica di Venezia e il regno sabaudo. La debolezza italiana sulla scena politica europea era di fatto sancita.

La dominazione spagnola durerà fino al XVIII secolo quando i diritti di successione passarono agli Asburgo d’Austria.

Leggi anche

ribot-gonzenbach-invito-735x440
Cultura

A Milano, “Christian Gonzenbach .Serut Plucs”

 Da oggi fino al 19 novembre prossimo presso la Ribot Artecontemporanea  a Milano, si svolge la mostra dal titolo: "Christian Gonzenbach .Serut Plucs".  Si tratta di  una prima personale in Italia  dedicata all'artista Gonzenbach. In mostra, possiamo ammirare le  opere recenti realizzate sopratutto nell'ultimo periodo che mettono in luce la sua creatività.  Tra le opere più rappresentative troviamo delle sculture in ceramica smaltata dall’effetto specchiante che richiamano la tradizione classica, due opere realizzate appositamente per l'occasione, i lavori della serie Salmigondis e in ultimo lo special project realizzando sculture metamorfiche in alluminio che richiamano il concetto di inversione della materia. L'artista infatti nelle sue opere, usa Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*