3 luglio 1863: Si conclude la Battaglia di Gettysburg COMMENTA  

3 luglio 1863: Si conclude la Battaglia di Gettysburg COMMENTA  

Cominciata due giorni prima, quando l’esercito confederato guidato dal generale Robert Edward Lee tentò di invadere la Pennsylvania, superando da nord il fiume Potomac, fu la più sanguinosa battaglia della Guerra di Secessione americana, con oltre 50.000 uomini lasciati sul campo al termine di tre giorni di aspri e continui combattimenti.

Il piano di Lee era, minacciando un attacco alla capitale Washington, costringere l’armata unionista del Potomac comandata dal generale George Gordon Meade a lasciare il teatro di guerra della Virginia per affrontarlo in una situazione di svantaggio tattico.

Purtroppo per Lee contrariamente ai suoi piani la battaglia andò per le lunghe, grazie all’ottimo schieramento difensivo degli uomini di Meade, e con il passare del tempo la mancanza di rifornimenti e rinforzi costrinse l’esercito del sud a ritirarsi.

Nonostante sfatò il mito dell’infallibilità di Lee, fino ad allora imbattuto, questa grande battaglia non fu decisiva per le sorti della guerra, anche se fu un duro colpo alle speranze della Confederazione di rovesciarne l’andamento.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*