30 situazioni che ti fanno odiare i trenta anni

Style

30 situazioni che ti fanno odiare i trenta anni

Grazie a Shoppy.biz che ci mette al corrente di quelle situazioni che quelli al di sopra dei trenta anni già sanno, ma chi invece li sta per fare ancora non lo sa cosa vuol dire per esempio una diciottenne che ti fa una domanda con: scusi, signore?

Bambini e ragazzini ti danno del “lei”

Invece di soggiornare in un ostello come avresti fatto quando eri più giovane, preferisci scegliere un comodo albergo.

Invece di foto di feste in cui tutti sono ubriachi, la tua home page di Facebook inizia a popolarsi di immagini di bambini appena nati, figli dei tuoi amici.

Tantissimi tuoi compagni delle scuole superiori si sposano o addirittura sono già sposati e hanno dei figli.

Ti vengono in mente cose successe dieci anni fa e pensi che ormai non hai più 20 anni.

Il tuo stomaco non riesce più a digerire con facilità i cibi di McDonald’s.

Quando controlli il tuo conto corrente online hai tanta paura.

Il tuo cantante o gruppo preferito ha iniziato la sua carriera almeno prima del 1995.

Il sabato è il giorno in cu si riposa.

La domenica pure.

Prima stavi anche due giorni di fila senza dormire, ora non riesci a dormire meno di 6 ore per notte senza sentirti stralunato per almeno 3 giorni.

Sei dell’idea che un giorno ti iscriverai in palestra.

Non conosci l’esistenza di alcuni gruppi musicali o cantanti.

Pensi che alla tua età i tuoi genitori avevano già dei figli.

Inizi a renderti conto che non tutti i tuoi sogni di bambino si realizzeranno.

Ti fanno piangere i vecchi cartoni animati classici della Disney.

Ci sono molte cose che ti piacciono, come l’espressione “Mutuo a tasso agevolato”.

La tua casa sembra una foto del catalogo IKEA.

Non ti piace ciò che stai cucinando, ma continui a cucinarlo.

Non riesci più a vedere bene ciò che scrivi sullo schermo del tuo pc.

Con gli amici non vai più in discoteca.

Vai al ristorante.

Correre ti fa male alla gambe. Così come camminare.

Hai il portafoglio pieno di bigliettini da visita di gente che non sai nemmeno chi è.

Stramazzi sul divano in preda alla stanchezza almeno una volta a settimana.

Odi tutti i nuovi programmi che vedi in televisione, e trovi che non ci sia mai nulla.

Oramai ami le scarpe comode, non quelle alla moda.

I tuoi colleghi di lavoro ti parlano dei loro figli.

Consulti per bene i volantini delle offerte del supermercato.

Sei invitato ai matrimoni e sei tu ora a dover pensare alla busta o al regalo. Non più i tuoi genitori.

Esci subito dai pub perché trovi troppa confusione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Andrea Paolucci 2643 Articoli
Andrea Paolucci è l'autore di WUH! - Gorilla Sapiens Edizioni http://www.gorillasapiensedizioni.com/libri/wuh
Contact: