Rolling Stones a Roma – Prezzo biglietto e aggiornamenti COMMENTA  

Rolling Stones a Roma – Prezzo biglietto e aggiornamenti COMMENTA  

Gli Stones a Glastonbury la scorsa estate, Foto via Instagram

[RollingStone] – Con un tweet in italiano con qualche problema di accenti (vabbé, dai!) pubblicato da Mick Jagger in persona nella giornata di sabato si è aperta ufficialmente la febbre per i Rolling Stones in Italia: il 22 giugno al Circo Massimo.


 

mick_jaggertweet

“È un bellissimo periodo per suonare”, scrive Jagger, e non a caso: l’anno scorso il 29 giugno gli Stones si erano esibiti a Glastonbury, e nel giro di una manciata di giorni avrebbero suonato anche ad Hyde Park, concerto poi diventato l’home-video Sweet Summer Sun.


Il 22 giugno, nell’area archeologica incastrata tra i colli Aventino e Palatino, si daranno appuntamento circa 65mila persone secondo le stime degli organizzatori, che pagheranno un biglietto di 78 euro (esclusi diritti di prevendita). L’evento è stato presentato ufficialmente anche dal sindaco di Roma Ignazio Marino, che in una conferenza stampa ha dichiarato di essere “entusiasta, perché non è stato facile” portare la band a Roma. Il sindaco ha anche rivelato che alla fine “si è trattato di una una decisione personale di Mick Jagger che tra tante capitali europee ha scelto Roma perché offriva una cornice unica al mondo”.


I biglietti per il concerto (“il più basso del continente europeo”, ha dichiarato il primo cittadino) – patrocinato da Roma Capitale e presentato da D’Alessandro e Galli in collaborazione con Rock in Roma – saranno in prevendita a partire dal 21 marzo sul sito Ticketone.it. In apertura per gli Stones ci sarà John Mayer, che aveva già suonato dal vivo con la band come ospite a Newark, nel New Jersey, a dicembre del 2012, motivo per il quale è lecito attendersi una sua nuova comparsata anche durante il loro show:

Rolling Stones – John Mayer – Champagne & Reefer – 05/15/2013 (Full Song) Front Row From the PIT

Qualche nodo da sciogliere riguarda i permessi dati all’evento: la Soprintendenza per i Beni archeologici (dipendente dal Ministero per i Beni Culturali) ha opposto un secco no allo svolgimento del concerto, ma la firma per l’autorizzazione c’è già ed è quella di Federica Galloni, direttore regionale del ministero stesso. La preoccupazione non è solo per l’impatto del pubblico che calpesterà il Circo Massimo ma per il palco, largo 40 metri, alto 20 metri e con quattro torri di 16 metri. Gli Stones mancano da Roma da sette anni: allora suonarono allo Stadio Olimpico.

L'articolo prosegue subito dopo


Va ricordato che solo qualche mese fa lo stesso spazio aveva ospitato il concerto di Capodanno con, fra gli altri, Niccolò Fabi e Daniele Silvestri, mentre negli ultimi anni qui si erano esibiti anche i Genesis (2007), Sting (2004, con Suzanne Vega, Rufus Wainwright e altri) e ovviamente il Circo Massimo aveva ospitato i festeggiamenti per lo scudetto della Roma nel 2001. Ancora il sindaco Marino: “Stiamo lavorando insieme alle forze dell’ordine per avere esattamente lo stesso sistema di sicurezza e viabilità che abbiamo messo in campo la sera del 31 di dicembre, quando al Circo Massimo arrivarono 100mila persone senza alcun incidente”.

Leggi anche

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*