3D: Il futuro dei videogiochi? COMMENTA  

3D: Il futuro dei videogiochi? COMMENTA  


Con il passare degli anni, le tecnologie 3D hanno avuto dei momenti sporadici e notevoli di gloria. Dai primi film horror alle ultime uscite della Disney Pixar, gli studi cinematografici hanno quotidianamente abbracciato e condiviso le loro visioni nella terza dimensione per i telespettatori. Seguendo la moda, altre tecnologie hanno trovato posto tra gli scaffali dei negozi, inclusi i recenti televisori a schermo piatto, in 3D. Dal momento che il 3-D continua a evolversi e a conquistare nuovi spazi, è solo questione di tempo prima che il concetto irrompa nella scena dei videogiochi moderni. Anche se ci sono una varietà di approcci per migliorare la tecnologia 3-D, e l’impatto sulla vista dello spettatore è sotto indagine, un’esplosione di prodotti si sta facendo largo tra gli scaffali dei negozi e nei nuovi titoli.


I 3DS della Nintendo, che sono usciti all’inizio di quest’anno, hanno stabilito il prezzo iniziale, forti della data di uscita coincidente con il periodo degli acquisti per il ritorno a scuola e per le imminenti festività. Questo sistema portatile è l’ultimo di una lunga serie di DS portatili, e di un’ancora più lunga serie di portatili della Nintendo. Anche se il 3DS non è andato esattamente a ruba al prezzo iniziale, la sua tecnologia 3D e le caratteristiche generali del sistema, insieme alla riduzione del prezzo, lo ha reso un potenziale avversario per le altre opzioni di gioco in 3D. Uno svantaggio attuale, però, è il catalogo limitato di giochi 3D per il portatile. Questo potrebbe cambiare, se fossero vere le voci che vogliono l’uscita di un 3DS nuovo di zecca nel 2012.


Per coloro che preferiscono giocare con lo smartphone, la LG ha recentemente rilasciato dei dettagli per un convertitore di gioco che aggiungerebbe profondità ai classici giochi in 2D, per il suo telefonino Optimus 3D. Dal momento che questo cellulare è già dotato di uno schermo adatto al 3D, il convertitore è uscito lo scorso ottobre, insieme all’aggiornamento gratuito del software. Configurati con profili 3D per dozzine di giochi già usciti in 2D, il convertitore permette ai giocatori di creare e modificare i profili di qualsiasi gioco 2D oppure di lasciar perdere. Non si sa se l’HTC EVO 3D avrà le stesse capacità, anche se è altamente probabile che dal momento che il dado è tratto, molte aziende seguiranno lo stesso iter.


In altri annunci, la Sony, che non è nuova a far da pioniere a nuove tecnologie, ha annunciato un VAIO multi-touch 3D, con Windows 7 e una NVIDIA 3D. Tuttavia, la Sony ha altri progetti in 3D: il visore personale sta diventando la priorità. Il visore fece il suo ingresso al CES all’inizio dell’anno e la sua uscita in Giappone è stata annunciata per novembre. Il visore personale permetterà HDMI input e output e gestirà un’operazione gratuita per i telecomandi e per i controller di gioco.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

matteo achilli
Tecnologia

Intervista a Matteo Achilli: Egomnia, startup e dubbi

Matteo Achilli è un imprenditore italiano di 25 anni che nel 2012 ha fondato Egomnia, una piattaforma per chi cerca e offre lavoro. Appena ventenne, si è conquistato la copertina di Panorama Economy, che lo ha battezzato l’ “Italian Zuckerberg”. A distanza di 5 anni la società non decolla, le polemiche invece spiccano il volo. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*