4 cose che ogni giardiniere dovrebbe fare prima di primavera - Notizie.it

4 cose che ogni giardiniere dovrebbe fare prima di primavera

Guide

4 cose che ogni giardiniere dovrebbe fare prima di primavera

Quando ho iniziato l’hobby del giardinaggio non ne sapevo molto. Credevo bastasse scegliere i semi, piantarli nel terreno, bagnarlo ogni tanto e poi aspettare per raccogliere i frutti. Non avevo idea di quanto mi stessi sbagliando. Nel corso del primo anno la maggior parte delle mie piante sono morte. Un paio di piante produssero qualche verdura ma nient’altro. Da allora ho imparato molto sul giardinaggio, non ci vuole solo un pacchetto di semi e un po’ d’acqua per far crescere le verdure. Adesso che sono quasi un esperto ho capito l’importanza della pre-semina in primavera. Queste sono le 4 cose più importanti da fare prima che arrivi la primavera.

Pulizia dell’orto

Ogni anno, prima di inizare la semina faccio nell’orto “le pulizie di primavera”. Tolgo tutto ciò che ormai è morto come piante e radici e tolgo tutte le erbacce, i sassi e i detriti che si sono formati in l’inverno.

In questo modo ho un sacco di terreno pulito per seminare le piante nella primavera che ormai si avvicina.

Stendere un piano

Nel mio orto mi piace molto variare per questo ogni due anni cambio pianta di vegetali. Dal momento che sto lavorando in uno spazio piuttosto piccolo, ho imparato che le cose funzionano meglio se hai un programma di semina. Ogni
anno, prima della primavera ho tracciare su un foglio la mappa del mio orto facendo attenzione ad inserire ogni pianta nel punto giusto per ottenere lo spazio e la luce del sole di cui ha bisogno.

Trattamento del terreno

Il freddo e la mia negligenza durante l’inverno hanno danneggiato molto l’orto. Dopo alcuni anni ho notato come esso non fosse più così fertile come all’inizio per questo, prima di iniziare la semina in primavera ho deciso di concimarlo con concime organico. Io utilizzo un concime organico che prendo in un negozio di giardinaggio per ridurre al minimo gli elementi chimici ma qualsiasi tipo di concime utilizzerete funzionerà nella fertilizzazione del terreno.

Controllo delle piante nei vasi

Verso la fine dell’autunno metto le mie piante più fragili in vasi di terracotta e durante l’inverno le cresco in casa, nella mia cucina.

Quando il tempo inizia a riscaldarsi e ricompare il sole, porto le piante fuori e le ripianto nel giardino dove hanno più spazio per fiorire. Prima però controllo ogni pianta, le radici, le foglie e i fusti per essere certo che esse potranno sopravvivere alle intemperie dell’esterno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*