Corruzione, arrestato maresciallo GdF Alberto Camposeo

News

Corruzione, arrestato maresciallo GdF Alberto Camposeo

Il nome di Sergio Spina, imprenditore, è noto in ambito calcistico soprattutto perchè in passato è stato presidente della sambenedettese calcio. Nella giornata di ieri, l’uomo è stato tratto in arresto, venendo rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto (Ascoli Piceno) affinchè resti a disposizione degli inquirenti.

Con lui, sono stati fermati anche Alberto Camposeo, maresciallo della Guardia di Finanza in servizio presso la compagnia di San Benedetto del Tronto (AP) ed Ennio Sanguigni, un ingegnere di Cupra Marittima. L’accusa che pende sul capo di Spina e Camposeo è di corruzione, mentre per Sanguigni di falso e riciclaggio.

Le vicende per cui i tre erano indagati, e oggi sono stati tratti in arresto, risale al 2007. All’epoca, sembra che Camposeo passasse informazioni a Spina, il quale, in cambio, avrebbe donato al finanziere una striscia di terreno fronte mare dell’estensione di oltre 200 metri quadri del litorale di Cupra Marittima. Si sarebbe trattato quindi a tutti gli effetti di una “mazzetta”, camuffata però da compravendita con la connivenza dell’ingegner Sanguigni.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche