Il discorso di Obama, la libertà è più forte della paura - Notizie.it

Il discorso di Obama, la libertà è più forte della paura

News

Il discorso di Obama, la libertà è più forte della paura

Il momento è uno dei più delicati e difficili del suo incarico, e Barack Obama ha scelto di parlare con la nazione, per rassicurarla, per quanto possibile, per ribadire che gli Stati Uniti d’America non hanno paura.

E’ questo il concetto principale: la reazione al terrorismo non può e non deve essere la paura. Syed Farook e Tashfeen Malik hanno portato a termine un’operazione che sarebbe potuta essere organizzata dall’Isis, ma in cui quest’ultima non ha dato altro contributo che quello della propaganda. I morti di San Bernardino sono il frutto di una estremizzazione sviluppatasi in territori lontanissimi da quelli controllati da Daesh, eppure tale da assomigliare in modo impressionante e preoccupante agli attentati di Parigi.

Parlando dallo Studio Ovale, Obama ha definito i fatti di San Bernardino “un atto di terrorismo, progettato per uccidere persone innocenti”. “Ma finora” ha poi aggiunto, “non abbiamo prove che i killer siano stati diretti da gruppi terroristici all’estero, anche se avevano iniziato un percorso di radicalismo”. “Il terrorismo è una minaccia reale” è l’ammissione su cui si incentra il discorso, “ma vinceremo” la risposta data in forma di promessa.

Siamo dalla parte giusta della storia. Ricordiamoci che la libertà è più forte della paura“. La lotta al terrorismo e all’Isis deve continuare, e per questo Obama ha chiesto di proseguire con “la strategia di adesso”, ovvero quella basata su “raid aerei, forze speciali e collaborazione con le truppe locali che lottano per riprendersi il controllo del paese, perché “è così che raggiungeremo una vittoria più sostenibile”, senza però lasciarsi trascinare “in una guerra lunga e costosa”, perché sarebbe proprio “quello che vuole l’Isis”.

“L’Isis” ha sottolineato il presidente, “non parla per l’Islam: sono solo dei criminali e degli assassini che rappresentano una parte piccolissima dei musulmani”, ribadendo con ciò i principi di libertà su cui si basa la convivenza negli USA. “Noi crediamo nella dignità umana, non importa chi sei, da dove vieni, come appari o quale religione pratichi. Tutti sono uguali davanti agli occhi di Dio e davanti agli occhi della legge”.

Obama non ha perso l’occasione per proseguire la sua battaglia contro la diffusione delle armi da fuoco, ribadendo che “bisogna rendere più difficile per la gente comprare fucili d’assalto come quelli usati nell’attacco a San Bernardino”, approvando in primo luogo un provvedimento “che impedisca a chi si trova già sulla lista nera di quanti non possono salire su un aereo di comprare armi”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche