Parigi, gli Eagles of Death Metal di nuovo sul palco- VIDEO

News

Parigi, gli Eagles of Death Metal di nuovo sul palco- VIDEO

Passeranno comunque alla storia come il gruppo che suonava al Bataclan la sera del 13 novembre del 2015, ma con l’esibizione di ieri sera, gli Eagles of Death Metal hanno almeno provato a voltare pagina, pur senza dimenticare – non sarebbe possibile – gli orrori degli attentati.

Quella sera erano sul palco, quando è iniziata la carneficina. Loro ne sono usciti senza un graffio e sono ritornati a casa, in California, decisi ad annullare la tournee europea. Troppo grande il dramma, troppo profondi il trauma e la paura per pensare di continuare a suonare come se nulla fosse. Eppure la musica può servire proprio a questo, a ritornare su una tragedia con rispetto e con una risposta convincente, in grado di parlare non la lingua della razionalità, ma quella della coscienza, quel luogo dove, a volte, le note del pentagramma riescono ad arrivare e lasciare un segno che nessuna forma di comunicazione può eguagliare.

Anche ieri sera erano sul palco, uniti agli U2 in un concerto al Palais Omnisports de Paris Bercy, in una Accor Hotels Arena che hanno riempito con una versione di People have the power che non avevano mai suonato in quel modo, perché le note – sempre quelle note – possono scivolare via come sottofondo in una tangenziale trafficata oppure raccontare una storia, istillare una convinzione, emozionare da far tremare i polsi.

“Siamo tutti insieme, con le famiglie che hanno perduto quelli che amavano, qui a Parigi” ha detto Bono dal palco, appena prima di suonare In the name of love.

L’ovazione delle oltre sei mila persone presenti al concerto è la miglior risposta che ci si potesse attendere dal popolo francese ed europeo, quella di chi stabilisce di ricordare ciò che è successo facendo proprio ciò che stava facendo nel momento in cui è successo, scegliendo di ignorare la paura, l’unica da strada da percorrere, se si vuole andare avanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche