Honduras sotto shock per l’assassinio del centrocampista Peralta

Esteri

Honduras sotto shock per l’assassinio del centrocampista Peralta

UCCISI DA 18 COLPI DI PISTOLA IL CENTROCAMPISTA PERALTA – L‘Honduras è sotto shock per l’assassinio di Arnold Peralta, il giovane centrocampista 26enne che milita nella nazionale centroamericana. Il calciatore è stato freddato con 18 colpi di pistola mentre si trovava nel parcheggio nei pressi di un centro commerciale. L’uomo è stato affiancato dai sicari e crivellato di colpi alla testa e al torace, che hanno provocato un trauma cranico aperto.

Per il momento gli inquirenti hanno messo da parte l’ipotesi che si possa essere trattato di una rapina, anche perchè il centrocampista non sarebbe stato depredato dei propri avere. Non sarebbe stato portato via alcun oggetto prezioso dal suo mezzo nè sarebbe stato scippato del portafogli. Per la dinamica, l’uccisione di Peralta, ricorda quella del difensore colombiano Escobar, che nel 1994 venne freddato per avere provocato l’autogol che ha comportato l’eliminazione della nazionale colombiana dai mondiali americani.

L’Honduras è uno dei paese con il più alto tasso di mortalità per omicidio, per questo motivo l’uccisione di Peralta non ha fatto molto scalpore.

Il giovane centrocampista militava nella formazione del Tegucigalpa, appena eliminata dal torneo nazionale, in semifinale. E’ probabile che possa essersi trattata di una vendetta.

A crivellarlo di colpi sarebbero stati due sicari a bordo di una moto, che lo avrebbero vicinato per poi scaricargli addosso un intero caricatore. Peralta in passato ha militato anche in Scozia nelle file dei Rangers, ed era diventato da soli 4 mesi padre di una bambina. Proprio la prossima settimana avrebbe dovuto prendere parte all’incontro della nazionale honduregna contro la nazionale cubana.

Nel novembre 2014 Peralta aveva preso posizione contro le bande criminali che rendono invivibili le città dell’Honduras. Allora ebbe modo di dichiarare: ‘Il nostro e’ un Paese difficile con tanti delinquenti che uccidono in ogni momento. Come va di moda uccidere! Questo tipo di persone non merita di vivere’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche