Vespa si ‘smarca’ da Berlusconi: ‘Non mi candiderò a sindaco di Roma’ COMMENTA  

Vespa si ‘smarca’ da Berlusconi: ‘Non mi candiderò a sindaco di Roma’ COMMENTA  

vespa

In principio fu Silvio Berlusconi a pronosticare la sua possibile candidatura a sindaco di Roma, ma il popolare conduttore e giornalista della Rai, Bruno Vespa, ha declinato gentilmente l’invito, pur dichiarandosi lusingato dall’offerta del centro destra: ‘Io candidato sindaco di Roma? Lusingato dalle voci, è l’incarico più bello, ma non sarei capace e amo il mio lavoro’.

Vespa ha voluto rispondere alle indiscrezioni sulla propria possibile candidatura a sindaco della capitale, in quota Forza Italia, con un tweet che ha messo fine alle illazioni giornalistiche. 

L’idea venne lanciata da Silvio Berlusconi in occasione della presentazione del libro ‘Donne d’Italia‘ scritto dallo stesso Bruno Vespa.

Non è un mistero che il centrodestra stia meditando su una possibile candidatura forte che possa rimettere in discussione gli equilibri politici attuali, che, stando ai sondaggi, vedono il M5S come primo partito della capitale, seguito a ruota dal Pd, in netto calo dopo le polemiche sulle dimissioni di Marino. 

Al momento, il centro-destra romano non godrebbe di grande popolarità, per questo motivo Berlusconi è alla ricerca di una personalità di spicco che possa calamitare l’attenzione degli elettori, per rovesciare una contesa che ormai pare segnata per il Cavaliere. 

Berlusconi aveva anche rivelato che i suoi sondaggisti stanno effettuando dei test per capire quanto sia grande la popolarità di Vespa tra gli elettori di centro destra e i cittadini romani.

L’ex premier vedrebbe di buon occhio anche una possibile candidatura dell’imprenditore marchigiano Diego Della Valle, proprietario del marchio Tod’s come futuro premier del centro-destra, e ha liquidato la possibile candidatura di Della Valle con una battuta: ‘Magari scendesse in campo e facesse le scarpe alla sinistra. Non lo vedrei come un avversario, è benvenuto; anche se non so dire ora se può essere il candidato premier del fronte moderato, perchè il giudizio non spetta solo a noi’.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*