Veneto Banca: azionista si impossessa con una rapina del denaro investito - Notizie.it

Veneto Banca: azionista si impossessa con una rapina del denaro investito

Cronaca

Veneto Banca: azionista si impossessa con una rapina del denaro investito

Un 35enne correntista di Veneto Banca, che si è visto truffato di oltre 7 mila euro dal proprio istituto bancario del quale oltre che ad esserne correntista era anche socio, ha deciso di farsi giustizia da se, recandosi presso lo sportello dell’istituto e arraffando il denaro che, secondo lui, gli era stato truffato. All’inizio l’uomo si è presentato chiedendo che gli fosse restituito il denaro, ma al rifiuto del direttore di banca, ha dato vita alla protesta plateale, aggredendo i due cassieri e appropriandosi del denaro. Il ‘colpo’ gli avrebbe fruttato circa 7.300 euro in contanti, e poi sarebbe fuggito con il denaro.

Di fatto si tratta di una vera e propria rapina, anche se l’intento originale dell’uomo, era quello di volersi solo appropriare del denaro che gli era stato sottratto da Veneto Banca, e ritenendo legittimo che gli venisse restituito il denaro dell’uomo, è passato alle vie di fatto mettendo le mani nella cassa e appropriandosi della somma contestata.

La ‘rapina’ è avvenuto in una filiale Veneto Banca di Castelfranco Veneto, con l’uomo che si è presentato pochi minuti dopo l’apertura, dicendo di voler ritirare i soldi investiti in passato per acquistare azioni dell’istituto.

Attualmente l’operazione di ritiro dal proprio investimento è una operazione ad oggi impossibile, poichè l’istituto guidato da Pierluigi Bolla ha già dichiarato di non essere in condizione di permettere ai propri soci di esercitare il diritto di recesso, cioè di vedersi liquidati i titoli per quanto il loro valore nominale sia stato fatto scendere a 7,30 euro contro i circa 40 ai quali era stato probabilmente acquistato ai tempi d’oro.

L’uomo, però, non ha voluto sentire ragioni, per questo motivo ha deciso di farsi giustizia da se, nel momento in cui ha capito che il denaro non gli sarebbe stato restituito. L’uomo è stato arrestato e condotto in caserma, e poi condotto presso la propria abitazione sottoposto agli arresti domiciliari con l’accusa di tentata rapina.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche