In bilico la panchina di Conte in nazionale: per lui c’è pronta la Premier League

Calcio

In bilico la panchina di Conte in nazionale: per lui c’è pronta la Premier League

E’ sempre più in bilico il futuro di Antonio Conte sulla panchina della nazionale azzurra. In una recente intervista rilasciata alla Rai, il presidente della Figc, Tavecchio, ha parlato del futuro del tecnico salentino, e della volontà da parte della federazione di volere proseguire il cammino iniziato con Conte due anni fa, anche dopo l’Europeo.

In realtà, Antonio Conte, avrebbe già deciso il suo futuro. Da tempo ha manifestato alla federazione, la propria volontà di tornare a diventare allenatore di campo, magari sognando la Premier League. Non è un caso che, il tecnico salentino, abbia già iniziato a prendere corsi di inglese. Per lui, ci sarebbe da tempo l’interesse di Chelsea, Manchester United e Liverpool, che sono a caccia di un nuovo allenatore per aprire un nuovo ciclo.

Per Conte non manca l’interesse anche da parte di squadre italiane, con Milan e Roma in testa, che avrebbero fatto un pensierino a lui per rilanciarsi in campionato.

Per questo motivo, il presidente federale Tavecchio, avrebbe già intrapreso contatti con nuovi tecnici, nell’eventualità che in primavera Conte possa ufficializzare il proprio addio alla nazionale dopo Euro 2016. In cima alla lista dei desiderata di Tavecchio ci sarebbe Fabio Capello, che a luglio 2015 ha interrotto il rapporto con la federazione russa.

Fra i papabili ci sarebbero anche i nomi di Luciano Spalletti, disoccupato di lusso da lunga dati, e quello di Massimiliano Allegri, che a fine stagione potrebbe dire addio alla Juventus, per iniziare una nuova avventura.

Non è escluso anche il nome di Marcello Lippi, che condusse l’Italia al successo in Germania nel 2006, laureandosi campione del mondo. Lippi dovrebbe però cancellare il brutto ricordo della spedizione in Sud Africa, dove la nazionale venne fatta fuori nel girone eliminatorio. Il mese di aprile sarà quello decisivo per le sorti di Conte sulla panchina della nazionale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...