Meteo: in Gran Bretagna ora si teme per l’arrivo della tempesta Frank COMMENTA  

Meteo: in Gran Bretagna ora si teme per l’arrivo della tempesta Frank COMMENTA  

Secondo le recenti previsioni meteo,le zone già alluvionate dalla perturbazione che ha flagellato il nord dell’Inghilterra e il sud della Scozia, saranno nuovamente colpite dai violenti acquazzoni portati dalla nuova tempesta Frank che nelle prossime ore dispiegherà i suoi effetti devastanti.


Già stasera gli effetti della tormenta porteranno forti raffiche di vento e forti piogge nella zone della Cumbria, già duramente colpita dalle alluvioni di qualche giorno fa. Nello scorso week end fu la tempesta denominata ‘Eva’ a flagellare le stesse zone della Gran Bretagna, con danni che sono stati stimati in 7,8 milioni di euro,

Il capo del servizio metereologico, Will Lang, in una intervista rilasciata all‘Indipendent, ha fatto il punto della situazione su quanto accaduto e su quanto ancora dovrà accadere nelle stesse zone martoriate dall’alluvione nel fine settimana: ‘Ci aspettiamo che condizioni di tempesta tornino a metà settimana e abbiamo già diramato allarmi per condizioni meteo gravemente avverse oggi e per forti piogge domani, mentre un’area di bassa pressione che si espande rapidamente, la tempesta Frank, attraversa il nordovest della Gran Bretagna’.

Ad essere in pericolo sarà soprattutto la Cumbria, come chiarisce lo stesso Lang: ‘Tutti devono essere consapevoli – ha aggiunto – della capacità di far danno nei luoghi con ulteriori alluvioni e con impatti sui trasporti, specialmente in aree come la Scozia meridionale e centrale e la Cumbria vi sono attivi degli allerta’.

Una delle città a maggior rischio è York, dove i torrenti sono straripati, causando disastrose inondazioni. Al momento, il livello dei fiumi sembra essersi abbassato notevolmente, ma si teme per l’arrivo della tempesta Frank. Intanto, dopo gli effetti catastrofici della perturbazione Eva, non si placano le critiche nei confronti del premier Cameron, per i tagli decisi che hanno riguardato la sicurezza del territorio. Molte aziende devastate dagli effetti della tempesta erano prive delle coperture assicurative, per questo motivo adesso rischierebbero il collasso economico.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*