Quo vado di Checco Zalone, è già da record al primo giorno di proiezione

Attualità

Quo vado di Checco Zalone, è già da record al primo giorno di proiezione

Checco Zalone potrebbe bissare il record di incasso del precedente film ‘Sole a catinelle‘, con la commedia ‘Quo vado‘, che il primo gennaio è uscito in tutte le sale cinematografiche italiane.

Sono in tutto 1.300 le sale che hanno proiettato il film, scritto da Gennaro Nunziante, che in un solo giorno ha sfiorato i 7 milioni di euro di incasso, con un milione di spettatori che hanno affollato i cinema di tutta Italia, per non perdersi il primo giorno di uscita dell’attesissima commedia.

E’ stato polverizzato il precedente record di incasso al primo giorno di proiezione, stabilito dal film Harry Potter e i doni della morte che aveva incassato al debutto 3,2 milioni di euro. mentre Spiderman deteneva il secondo posto con 2,8 milioni di incasso. Un record, quello del nuovo film Zalone, che ha fatto impallidire anche i numeri dell’ultimo Guerre Stellari, ancora in proiezione nelle sale cinematografiche italiane, che al debutto ha incassato ‘solo’ 1,8 milioni di euro.

Numeri da record, nettamente superiori agli incassi al debutto dei due film precedenti di Zalone, Che bella giornata (che aveva incassato 2,7 milioni di euro, e Sole a Catinelle (con 2 milioni 354 mila euro).

Laconico il commento di Pietro Valsecchi, che con Taodue (insieme a Medusa) ha prodotto il film Quo vado? : ‘Dovrebbe uscire ogni anno un film di Zalone, per dare una spinta all’intero sistema del cinema italiano.

Un milione di biglietti al primo giorno, è un incasso incredibile che polverizza i record precedenti, mai avremmo immaginato una partenza cosi’. Un commento entusiasta è anche quello dell’a.d di Medusa, Giampaolo Letta, che si è detto ‘senza parole‘ per il risultato stratosferico raggiunto dal film di Zalone che ‘diverte e scalda il cuore’.

Anche il premier italiano, Matteo Renzi, con moglie e figli al seguito, è andato al cinema per vedere il film di Zalone a Courmayeur , dove sta trascorrendo le vacanze con la propria famiglia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche