Tre nuovi appuntamenti con la rassegna “Teatro cerca Casa”

Cultura

Tre nuovi appuntamenti con la rassegna “Teatro cerca Casa”

Napoli – Il Teatro cerca Casa prosegue le sue attività in questo primo fine settimana teatrale del 2016, con tre appuntamenti all’insegna della musica e del teatro. Si parte venerdì 8 gennaio, alle ore 20.00, a Benevento, con il ritorno di uno spettacolo di successo della passata stagione, All’ombra della sera di e con Fausta Vetere (voce) e Corrado Sfogli (chitarra); sabato 9, alle ore 18, a Torre Annunziata, sarà ancora la volta di un ritorno: Carlo Lomanto (voce e guitass) ed Emilia Zamuner (voce) presentano Ella & Luis – Omaggio a Ella Fitzgerald e Louis Armstrong.
A chiudere il fine settimana teatrale del Teatro cerca Casa sarà invece, domenica 10 gennaio, alle ore 18.00, lo spettacolo Aspettando Medea con Franca Abategiovanni e Antonella Ippolito per la regia di Nadia Baldi, che inaugurerà un nuovo palcoscenico domestico a Napoli, in zona Fuorigrotta.

La musica sarà la grande protagonista della settimana teatrale del Teatro cerca Casa, con la Nuova Compagnia di Canto Popolare rappresentata da Fausta Vetere, prima Gatta Cenerentola di Roberto De Simone e storica voce del gruppo, accompagnata alla chitarra dal maestro Corrado Sfogli.

All’ombra della sera ripercorre la memoria musicale partenopea, che riemerge più vivida proprio nel momento in cui la luce del giorno declina, con queste parole i due artisti raccontano il loro lavoro: “Napoli ha una storia musicale, eccezionale per qualità e bellezza, e noi la raccontiamo attraverso le villanelle, le tammurriate, le tarantelle e i brani tratti dal repertorio più interessante della canzone classica napoletana. Così le parole di Gian Leonardo dell’Arpa, insieme a quelle di Viviani, di Di Giacomo, di Bovio e dei tantissimi anonimi riprendono corpo e raccontano il loro tempo”.
Ancora la musica sarà al centro dello spettacolo di Carlo Lomanto ed Emilia Zumuner, che nel loro omaggio ad Ella Fitzgerald e Luis Armstrong, Ella & Luis, faranno viaggiare il pubblico sulle note di due artisti che hanno fatto la storia del jazz. Il titolo riprende un altro titolo, quello dell’album che nel 1956, Norman Granz, uno dei più grandi impresari di jazz e fondatore della Verve Records, famosissima etichetta discografica americana, riuscì a far incidere ai due artisti e da cui tutto ebbe inizio.

Con questo concerto, il duo formato da Carlo Lomanto, docente di Canto Jazz al Conservatorio di Cosenza e di Napoli, e da una promessa del canto jazz, Emilia Zamuner, vuole rendere omaggio ai due più grandi cantanti di jazz della storia, riproponendo i brani più significativi tratti dai tre album che insieme hanno inciso.
Domenica 10 gennaio si ritorna al teatro con Aspettando Medea, qui la maternità come condizione tellurica, gravida di contraddizioni, trova il suo modello letterario in un’antica tragedia, testo e pretesto di riferimento dello spettacolo con Franca Abategiovanni e Antonella Ippolito, diretto da Nadia Baldi. Nel lavoro della Baldi, due attrici, due donne molto diverse tra loro, giocano col testo classico, andando alla ricerca di sensi e significati diversi per la messinscena, tragici e comici, ma nella ricerca emergono le loro follie di donne, i loro mondi femminili, e la vita privata delle due finisce per fondersi e confondersi con quella del personaggio, in un gioco delle parti molto profondo, ma anche leggero. Le due donne rappresentano in fondo le due facce della sua stessa mente scissa, conflittuale. L’abbandono, l’indifferenza, la vendetta, la ferocia, la forza e la fragilità del personaggio sono sentimenti dai quali restano rapite e condizionate durante le prove.

Per assistere agli spettacoli organizzati da Livia Coletta e Ileana Bonadies, è necessaria la prenotazione, attraverso il sito ilteatrocercacasa.it, oppure chiamando al 3343347090 – 081 578 24 60. A chi prenota verrà fornito l’indirizzo del padrone di casa che ospita lo spettacolo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche