Family Day, il grido dal Circo Massimo: ‘Fermate il ddl Cirinnà’

family day

Sono numeri importanti, quelli fatti registrare dal Family Day in programma a Roma al Circo Massimo con ben 1000 pullman organizzati arrivati nella capitale tra ieri e oggi, per dare man forte agli organizzatori della manifestazione a difesa dei valori della famiglia tradizionale, contro il disegno di legge Cirinnà mirato al riconoscimento delle unioni civili.

Leggi anche: Papa Francesco: no alla confusione fra famiglia e altre unioni


Poco prima dell’evento, il ministro dell’Interno Angelino Alfano ha incontrato il leader della manifestazione, Massimo Gandolfini, che ai microfoni dei cronisti ha rivendicato le ragioni della manifestazione di Roma: ‘Questa piazza non fa guerra a nessuno, siamo due milioni.

Renzi ne tenga conto. Senza limiti, la nostra società diventa folle. Inaccettabile l’adozione mascherata da affido‘.

Gandolfini ha attaccato il contenuto del disegno di legge Cirinnà, mirato al riconoscimento delle coppie di fatto: ‘Non è accettabile dalla prima all’ultima parola e si rende necessaria una operazione radicale.

Non si tratta di mettere a posto qualcosina e cambiare 3 o 4 paroline, il ddl deve essere totalmente respinto‘.

Gandolfini ha rivolto anche un messaggio ai partiti che si apprestano a votare a favore del disegno di legge Cirinnà: ‘Qui ci sono elettori di tutti i partiti.

L'articolo prosegue subito dopo

Vi dico: guardate chi ci sta aiutando e chi vi oscura. I prossimi passaggi della legge li seguiremo minuto per minuto e vedremo chi ha ascoltato il messaggio di questa piazza e chi lo ha messo sotto i tacchi. Al momento delle elezioni ci ricorderemo chi si è messo dalla parte della famiglia e dei bambini e chi no, rendendo possibile l’abominevole pratica dell’utero in affitto’
.

Secondo gli organizzatori, le cifre della manifestazione sono quelle di un milione di persone presenti al Circo Massimo, un dato fortemente contestato da Franco Grillini, presidente di Gaynet Italia, secondo il quale il Circo Massimo non ospita più di 300 mila persone.‘Le bugie del Family Day – ha dichiarato Grillini – sul numero dei partecipanti per mascherare una manifestazione triste e sottotono’.

Leggi anche

terremoto-stretto-di-messina
Cronaca

Tre terremoti consecutivi nello Stretto di Messina, ponte sicuro o opera rischiosa?

Tre scosse di terremoto consecutive e ravvicinate sono state registrate poco fa dai sismografi dell'Ingv nello Stretto di Messina. Si è trattato di terremoti lievi, di magnitudo 2.3, 2.1 e 2.2 ma il fatto che siano avvenuti a distanza di pochi minuti, dalle 19:14 alle 19:17, è meritevole di attenzione. Si è trattato di sismi superficiali, con ipocentro compreso tra i 9,5 e i 10,9 chilometri, avvenuti in mare aperto, e che non sono stati avvertiti sulla terraferma. Epicentro delle scosse è stato individuato a meno di 10 chilometri da Motta San Giovanni e Reggio di Calabria. Un episodio comunque Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*