5 buoni motivi per cui potresti avere bisogno di un integratore di calcio COMMENTA  

5 buoni motivi per cui potresti avere bisogno di un integratore di calcio COMMENTA  

Nel 2012 da un controverso studio tedesco è venuto fuori che coloro che prendono integratori di calcio sono più soggetti ad avere attacchi di cuore. Uno studio successivo della Harvard Medical School ha dimostrato il contrario, ma ormai il danno era fatto: molte donne avevano paura di tornare ad utilizzare integratori di calcio.

Leggi anche: Zumba: passi base


La verità è che la maggior parte delle donne non ha bisogno di un supplemento se introducono attraverso la loro dieta giornaliera la dose raccomandata di 1.000 mg di calcio. Questo obiettivo può essere raggiunto tranquillamente con 3-4 porzioni al giorno di latticini. Ma ci sono altri fattori di rischio che rendono importante assumere un supplemento di calcio. Ecco i primi cinque

Avere una storia di dieta restrittiva

All’attrice Gwyneth Paltrow, dopo una frattura, è stata diagnosticata l’osteopenia, condizione ossea per cui vi è una densità minerale al di sotto dei valori di normalità. Essendo lei molto giovane all’epoca, la cosa fece scalpore in quanto l’osteopenia colpisce generalmente le donne anziane. La causa? Una dieta restrittiva, con cibi crudi e macrobiotici. Quindi, se segui una dieta particolarmente restrittiva, assicurati di ingerire una quantità corretta di calcio per prevenire fratture e altri problemi connessi alla bassa densità ossea.

Leggi anche: Zucca del benessere


Tua madre o tua nonna hanno una bassa densità ossea, osteoporosi o osteopenia

Anche se non è del tutto ereditario, c’è un legame tra la storia familiare dei problemi ossei e le questioni di salute come l’osteoporosi. Assumere un supplemento di calcio e vitamina D è ancora l’unico suggerimento per la prevenzione di questi disturbi ossei. È particolarmente importante conoscere il proprio apporto di calcio se si hanno dei familiari con problemi simili.


Ami la diet soda

In questo caso, è necessario essere consapevoli dei rischi. Infatti è stato dimostrato che l’acido fosforico contenuto nella soda tende a consumare parte del calcio che abbiamo in corpo. Questo non è un grosso problema nelle persone con una normale densità ossea, ma lo diventa se si segue una dieta ristretta e ricca di diet soda al fine di evitare le calorie, poiché si vanno ad aumentare i fattori di rischio.

L'articolo prosegue subito dopo


Sei vegano

I vegani, non mangiando prodotti o sottoprodotti di origine animale, difficilmente riescono a ingerire la giusta quantità di calcio. Dovrebbero mangiare più di sette tazze di cavolo al giorno solo per avvicinarsi. I vegani hanno anche difficoltà a trovare il giusto metodo per compensare la mancanza di calcio nella loro dieta, poiché molti integratori contengono prodotti di origine animale o derivati. Se sei vegano, informati: anche se pochi, ci sono in commercio degli integratori di calcio a base vegetale.

Ti muovi poco

La salute delle ossa non è dovuta solo al calcio, ma anche all’esercizio fisico. Fare degli esercizi con delle fasce per il sollevamento pesi può aiutare a rendere le ossa più forti, con una densità ossea maggiore. Tuttavia, se si è limitati nella mobilità e non si può fare questo tipo di esercizi, è importante fare tutto il possibile per mantenere le ossa sane, quindi anche in questo caso si può ricorrere agli integratori.

 

Come sempre, prima di intraprendere qualsiasi integratore, è necessario consultare il proprio medico per assicurarsi cosa è meglio fare per la propria salute. Il medico sarà in grado di darvi le giuste indicazioni e i dosaggi necessari in base alle vostre esigenze. Il calcio è molto importante per mantenere le proprie ossa sane e forti in modo da mantenersi attivi per gli anni a venire.

 

 

 

 

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*