5 generi di videogiochi che devono tornare

Videogiochi

5 generi di videogiochi che devono tornare


Il più grande problema con i videogiochi nel 2011 era che sembrava che la maggior parte dei programmatori stessero facendo dei videogiochi che cadono in due o tre generi, mentre tanti altri generi si stanno estinguendo. Alcuni dei generi che stanno scomparendo sono tra i miei preferiti. Altri generi in fase di estinzione non mi toccano da vicino, ma penso che l’industria dei videogiochi dovrebbe essere quanto più varia possibile. Tra questi generi ce ne sono cinque che spero possano in qualche modo risorgere dalle loro ceneri.

Giochi di combattimento

Molti dei fan di videogiochi odierni hanno la mia età e sono cresciuti giocando a videogiochi arcade con il Nintendo, il Super Nintendo e il Genesis. Quelle persone a un certo punto si sono innamorate dei giochi di combattimento. Naturalmente a quei tempi Double Dragon, Streets of Rage e altri giochi del genere, erano una novità. Oggi la tecnologia nell’industria dei videogiochi rende i giochi di combattimento un tantino “semplici”, ma se fatti correttamente potrebbero essere dei giochi che sono insieme tradizionali, ma anche nuovi.

Giochi musicali

Ricordate quando ogni conversazione sui videogiochi erano incentrate su Guitar Hero e Rock Band? Adesso sembra che i fan dei videogiochi abbiano abbandonato i giochi musicali e si siano lasciati conquistare da quelli di fitness e danza.

E’ un peccato, perché Guitar Hero è stato di gran lunga il pioniere dei videogiochi di movimento. E’ anche un peccato, perché la tecnologia è migliorata abbastanza negli ultimi anni e ha sfornato anche bei giochi musicali come Rocksmith, ma la maggior parte dei giocatori è passato ad altro.

Giochi di ruolo

Per coloro che non lo sanno, la sigla JRPG indica qualcosa di più di un tradizionale gioco di ruolo, dove compare un menù e voi potete scegliere se volete attaccare, usare la magia, usare un oggetto e così via. Bisogna dire che oggi i giochi di ruolo sono più sofisticati e divertenti, ma mi piacerebbe anche vedere qualche gioco di ruolo più tradizionale.

Horror

Non sono mai stato un grande fan dei videogiochi in cui si deve semplicemente prendere una pistola e iniziare a far esplodere le cose intorno a voi. Sono troppo semplici. La ragione per cui ho amato i videogiochi horror è perché le armi erano sempre troppo poche e questo aumentava le difficoltà.

Quando è nato il genere horror, era ambientato in spazi chiusi, con giusto un paio di munizioni, mentre le creature oscure vi inseguono. Come molti altri generi, quello horror si è evoluto e adesso Resident Evil sta diventando come Call of Duty, solo che i nemici sono più brutti.

Labirinti

Chi non ama Pac-Man? In quei giorni c’erano molti videogiochi a labirinto. Erano giochi nei quali avete uno schermo con diverse direzioni dove il giocatore può andare, per schivare i nemici e raggiungere qualche oggetto particolare. C’era Pac-Man, Donkey Kong, Burger Time e molti altri. Forse questo genere di giochi sembra troppo semplice per essere venduto allo stesso prezzo di un videogioco più complesso, ma mi piacerebbe che qualche produttore di videogiochi facesse un tentativo e sfornasse un gioco labirintico potenziato nel 2012.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Google Gravity
Tecnologia

Che cos’è Google Gravity

19 agosto 2017 di Notizie

Google Gravity è un piccolo trucco che rende i vari elementi della schermata di Google momentaneamente soggetti alla forza di gravità.