5 idee fashion per viaggiare per il mondo COMMENTA  

5 idee fashion per viaggiare per il mondo COMMENTA  

idee-fashion

C’è chi viaggia alla scoperta di paesaggi naturali e incontaminati, chi traccia la mappa del proprio percorso seguendo musei e monumenti e chi decide di puntare su relax e dolce far niente, dedicando le uniche energie alle degustazioni gastronomiche. Ma c’è anche chi non può resistere al richiamo della moda e quando gira il mondo è sempre alla ricerca di idee fashion sulle quali puntare. Ecco cinque luoghi di tendenza e le dritte per essere sicuri di essere all’ultima moda.

Leggi anche: 10 film da vedere in coppia a San Valentino


idee-fashion

Saigon: oggi si chiama Ho Chi Minh City ed è una vera e propria miniera di risorse preziose! Vincom Center è il più grande department store della città e ospita negozi di tutti i tipi, prestigiose boutique (un nome su tutti Runway) ma anche store con prezzi medio-bassi. Le idee fashion più originali sono da Usine, store trendy con bar annesso dove poter fare colazione, provare l’eccezionale brunch con golosità vietnamite e pasticcini da divorare anche con gli occhi.

Leggi anche: 10 novembre: Ennio Morricone compie 88 anni


Anversa: è culla d’arte, di moda e design e per chi ama la fotografia una vera istituzione. Da non perdere assolutamente il MoMu, il Museo della Moda; il FotoMuseum, ovviamente dedicato alla fotografia e il Flanders Fashion Institute, accademia di moda al livello della St.Martin’s di Londra. Il mercatino vintage dove trovare pezzi unici e d’occasione a prezzi da urlo è Vrijdagmarket.


Oxford: per fare shopping ma in particolare spese pazze si va al Bicester Village dove si trovano negozi monomarca con prezzi da outlet. Sul Tamigi l’appuntamento è alle cinque per il classico tè con gli scones e di notte ovviamente si va a Londra! Con l’Oxford Tube è facilissimo. La serata perfetta? Lungo Brick Lane, strada piena di locali.

L'articolo prosegue subito dopo


New York: shopping solidale? Si fa da Housing Works Book Cafè, si acquistano vecchi libri (e il sottofondo musicale è tutto a suon di jazz) e il ricavato va ai malati di Aids. E poi una marea di cose da fare gratis: è gratis l’Highline, un tratto di ferrovia che ora è un parco ed è sede di eventi; è gratis il Moma da visitare se è venerdì e l’ingresso alla New York Public Library, la famosa libreria di Sex and the City! Ovviamente per le fashion addict c’è lo store di Patricia Fields e il Century 21.

Napoli: sì esatto, in Italia è very fashion! Da non perdere il caffè (al bar mexico), il dolce (alla pasticceria gay-odin) e la pizza (da Sorbillo). Acquisti pazzi e tutti da invidiare? Al mercato di Resina. Bisogna essere mattinieri, non stancarsi mai di contrattare e possibilmente farsi accompagnare da un napoletano doc. E la sera relax a Marechiaro. Magari in dolce compagnia.

Leggi anche

terremoto amatrice
Cronaca

Terremoto M 3.7 al centro Italia, molte segnalazioni da Teramo e Ascoli Piceno

Dopo i terremoti intensi registrati tra California, Cina e isole Salomone, anche l'Italia torna a tremare. E' accaduto poco fa nel centro Italia, a poca distanza dall'epicentro dei terremoti che hanno sconvolto il Paese tra agosto ed ottobre. Qui insiste dal 24 agosto uno sciame sismico incessante, caratterizzato da decine di migliaia di terremoti, alcuni dei quali piuttosto intensi. Come quello di poco fa, un sisma significativo di magnitudo 3.7 che ha avuto il suo epicentro nell'area appenninica del centro italia, tra le province di Ascoli Piceno e Teramo, al confine tra Abruzzo e Marche. Proprio da qui sono giunte Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*