Caschi ciclismo: le 5 migliori marche disponibili

Sport

Caschi ciclismo: le 5 migliori marche disponibili

Sei un accanito sportivo ed appassionato del ciclismo? Bene allora, scopri i migliori caschi per praticare il ciclismo, ecco le migliori marche che puoi acquistare con tutta sicurezza!

Sei un accanito sportivo ed appassionato del ciclismo? Bene allora, scopri i migliori caschi per praticare il ciclismo, ecco le migliori marche che puoi acquistare con tutta sicurezza!

Ciclismo: disciplina sportiva

Il ciclismo sportivo comprende due tipologie di corse: su pista e su strada; forme particolari sono rappresentate dalle corse dietro motori o mezzofondo e dalle ciclocross. Il ciclismo è molto popolare in Europa, soprattutto, in Italia, Belgio, Francia, Spagna, Svizzera e Gran Bretagna. L’evoluzione di questo sport è strettamente legata a quella della bicicletta.

Il ciclismo è articolato n corse riservate, libere, ad invito internazionali, nazionali, regionali, sociali ed intersociali etc. a seconda dei criteri di partecipazione; in corse in linea, in circuito, a tappe, a tempi, a vantaggi, a coppie, a squadre, etc. I corridori sono divisi in categorie: esordienti, allievi, dilettanti juniores, seniores, professionisti o veterani.

Ciclismo: origini remote

Il ciclismo è una disciplina sportiva nata negli anni di inizio 1800 quando la bicicletta era alquanto rudimentale: si ha notizia di corse avvenute già a partire nel 1802, 1818 e nel 1829 ma, si concorda nel considerare il fatto che la prima gara ufficiale quella organizzata nel maggio del 1868 a Saint-Cloud presso Parigi, alla quale parteciparono velocipedi con ruote di ferro e gomme piene.

Nel settembre dello stesso anno, al Bois di Vincennes di Parigi ebbe luogo una manifestazione imperniata su varie prove. La prima corsa su strada si svolse il 7 novembre 1869 da Parigi a Rouen, su un percorso di 123 km. Vi presero parte oltre cento concorrenti e vinse l’inglese James Moore distaccando di 6 minuti gli inseguitori più vicini.

Sull’esempio della Francia, corse ciclistiche si disputarono ben presto anche in Gran Bretagna ed in Belgio. In Italia il ciclismo giunse nel 1869: Padova tenne a battesimo le prime gare, vinte da Antonio Pozzo e da Gaetano Testi. Fu, poi, a volta della Germani, dell’Austria e dell’Irlanda.

Ciclismo: la nascita di The Cyclist

Nel 1900 venne creata l’Unione ciclistica internazionale (UCI): rappresentanti di cinque paesi Stati Uniti d’America, Belgio, Francia, Italia e Svizzera ne firmarono l’atto costitutivo. Da allora, fu compito dell’UCI, alla cui presidenza fu l’italiano Adriano Rodoni a disciplinare tutta l’attività ciclistica e regolamentare i campionati delle varie specialità.

Il progressivo favore incontrato dal ciclismo rese necessaria la costruzione di impianti idonei, specie per le gare su pista, in cui in Italia primeggiarono Bruni, Pasta etc.

Ciclismo: la sicurezza sulla strada

Se sei appassionato di ciclismo e vuoi praticarlo come sport a livello agonistico o dilettantistico, oltre alla bicicletta da corsa, devi procurarti tutto l’abbigliamento all’uopo. Guanti, pantaloni, maglie, giacche, divise, caschi, occhiali, scarpe, copriscarpe da ciclismo è tanto quanto ti occorre per praticare con tutta sicurezza il tuo sport prediletto. A proposito di sicurezza, il nuovo codice della strada ha definitivamente sancito ed introdotto misure importanti in materia di sicurezza per chi pratica il ciclismo. Il nuovo Ddl sulla sicurezza stradale prevede, infatti, il casco obbligatorio: tutti i ciclisti, in qualsiasi contesto, devono indossare il casco omologato secondo le norme di sicurezza dell’Unione europea.

Chi pedala sulla strada in serata o alle prime luci dell’alba, oppure in galleria, deve obbligatoriamente indossare bretelle o giubbino catarifrangente.

Inoltre, per invogliare alla mobilità urbana, è stato approvato un emendamento volto a consentire ai ciclisti di parcheggiare sui marciapiedi e nelle aree pedonali, a patto che non si intralcino pedoni e disabili. Si tratta di misure importanti che hanno un risvolto pratico interessante e sicuramente di grande valore per chi ama pratica questo sport anche in città.

Caschi ciclismo: migliori marche

Se sei alla ricerca di caschi da ciclista di marchio top, ti consigliamo di acquistarli sul sito Bob Shop, un sito specializzato nella vendita di abbigliamento e di accessori per chi pratica ciclismo in maniera professionale o nel tempo libero. Vediamo i 5 marchi top da acquistare:

  • Casco Giro, società californiana specializzata nella produzione di caschi e di abbigliamento sportivo, in particolare, quello da ciclista, Giro è la Leader di mercato in ambito accessori di protezione per ciclisti e altri atleti, lavora continuamente per realizzare caschi che, una volta indossati, ci si dimentica di avere.

    Atleti professionisti e amatoriali di tutto il mondo si affidano al know-how del brand Giro. Interessante casco Giro è il Modello MTB GIRO Phase 2017, con calotta esterna stabile grazie alla tecnologia In-Mold, il sistema di ritenzione RocLoc5 permette la regolazione individuale di larghezza e posizione del casco con una mano sola tramite manopola con microregolazione a cricchetto, buona ventilazione grazie ai 24 canali di ventilazione, visiera rimovibile.

  • Casco Liv Modello REV 2017, si tratta di un modello interessante davvero universale per tour, città, trekking e sterrato. Il casco si caratterizza per la buona ventilazione, la calotta molto stabile e la vestibilità pensata specificatamente per le cicliste. Eccellente rapporto qualità-prezzo! Consigliato a chi volesse fare un regalo davvero utile alla propria partner di avventure in bici.
  • Casco MET, azienda italiana in grado di offrire alla clientela caschi da ciclismo su strada e mountain bike da donna e uomo di gran valore, super-leggeri e innovativi.

    Il modello che consigliamo è il Modello MET Rivale HES 2017 caratterizzato da: calotta stabile con tecnologia In-Mold, costruzione HES, con l’incastro di uno scheletro omotetico sul retro del casco, neutralizza la forza d’impatto sull’insieme della calotta, regolazione della misura (larghezza e altezza) con Safe-T Advanced da operare con una mano sola e zona di appoggio più grande e leggera.

  • Casco Scott, marchio americano, con l’evolversi dei tempi si è come uno dei primi produttori nel settore del ciclismo: il modello che si propone è SCOTT Centric Plus che si distingue per la straordinaria aerodinamica, l’eccezionale ventilazione, la vestibilità perfetta e naturalmente la massima sicurezza. Il prezzo di vendita è di 199,95 euro;
  • Casco Uvex, Azienda tedesca, in grado di offrire alla clientela caschi aerodinamici con profilo e ventilazione ottimali, tecnologia Double Inmould stabile ed estremamente leggera con due calotte per un’ottima protezione. Il modello UVEX Race 5 è acquistabile al prezzo di 199,95 euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche