500 pellicani morti per mancanza di cibo

Ambiente

500 pellicani morti per mancanza di cibo

5000 pellicani sono morti per la scarsita’ di alici, conferma una nota ufficiale del governo peruviano, trovati sulle spiagge del nord e del centro del Paese, nelle ultime settimane. Intanto proseguono le analisi per determinare la causa del decesso di centinaia di delfini trovati spiaggiati sul litorale settentrionale. Nel documento diffuso oggi dall’esecutivo di Lima si spiega infatti che il riscaldamento del mare ha provocato la migrazione delle alici, principale alimento dei pellicani durante i mesi autunnali. I dati dell’Istituto del mare del Peru’ (Imarpe) rivelano infatti che le acque del litorale nord presentano una temperatura di 22 gradi centigradi, quando normalmente dovrebbe essere tra i 14 ed i 17 gradi.Queste le conclusioni di uno studio realizzato dal biologo Carlos Bocanegra, dell’Universita’ nazionale di Trujillo, condotto su un campione di venti pellicani trovati morti sul litorale. Lo studioso aveva gia’ segnalato come il sistema digestivo dei volatili non contenesse il loro alimento abituale, ma presentasse piuttosto ”un elevato e preoccupante” numero di parassiti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Chiara Cichero 1240 Articoli
Mamma, laureata, scrittrice incallita, ambientalista da una vita, esperta in Pnl, in comunicazione di massa e nel benessere emotivo. Maremmana per amore di questa terra tanto rigogliosa, fiorentina di nascita e di formazione. Blogger e redattrice on line, attualmente studentessa in Seo Web Marketing Specialist.