Al Teatro Sanità, Emigranti di Slawomir Mrozek

Cultura

Al Teatro Sanità, Emigranti di Slawomir Mrozek

Al Nuovo Teatro Sanità andrà in scena, sabato 28 gennaio alle 21.00 e domenica 29 gennaio ore 18.00, lo spettacolo Emigranti di Slawomir Mrozek. Il testo del drammaturgo polacco s’inscrive nel mondo del teatro dell’assurdo, è riadattato da Giancarlo Fares che ne cura anche la regia. In scena con lo stesso Fares, Marco Blanchi. Protagonisti sono due uomini senza nome, entrambi lontani dalla patria e diversi per estrazione sociale, che si ritrovano a condividere lo spazio di una cantina nella quale faranno emergere i propri dissidi interiori, innescando una riflessione sulla condizione dell’essere emigranti, che appartiene a tutti in quanto esseri umani.

A proposito del suo lavoro teatrale, che ha debuttato nel 2015 al festival di Todi, Giancarlo Fares spiega: «Questa commedia di Slawomir Mrozek è una schermaglia aspra e ironica insieme. Ne viene fuori la solitudine dell’individuo e l’ineluttabile incomunicabilità che esiste tra gli esseri umani. Emigranti è una riflessione intelligente e ironica sulla condizione umana nell’emigrazione, tema che purtroppo torna ad essere prepotentemente attuale».
Lo spettacolo narra di due emigrati che, in una città straniera, vivono in una cantina.

È la notte dell’ultimo dell’anno e i due la trascorrono raccontandosi le loro vite. Uno è operaio, nipote di contadini, l’altro un intellettuale. Uomini diversi con sogni differenti, diversi per classi sociali, nel modo di parlare, e nel ricordare il paese dal quale provengono. Entrambi sembrano incapaci al dialogo, e durante la notte nascono discussioni feroci, liti, scherzi crudeli, tragicomiche confessioni che nascondono un velo di nostalgia. Nel frattempo, sopra di loro, la città festeggia.

Info e prenotazioni
3396666426
info@nuovoteatrosanita.it
www.nuovoteatrosanita.it

Programmazione:
venerdì 20 e sabato 21 gennaio, ore 21.00
domenica 22 gennaio, ore 18.00

Costo biglietto: 12 euro

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...