A “Mistero” si torna sul caso Moana Pozzi COMMENTA  

A “Mistero” si torna sul caso Moana Pozzi COMMENTA  

Il programma “Mistero” in onda su Italia Uno indaga su misteri e avvistamenti anomali, parla di profezie e occultismo in maniera semplice ma coinvolgente. Nella puntata del 20 Febbraio, tra le altre cose, lo staff ha affrontato il “mistero” della morte di Moana Pozzi. La celebre porno star è ufficialmente morta il 15 Settembre 1994 a causa di un cancro, a soli 33 anni. Dal 2004, nel decimo anniversario della morte, cominciano a circolare strane voci circa la sua scomparsa, avvenuta in modo così improvviso. La Procura di Roma apre un’indagine sul suo conto.


Nel 2005 il fratello di Moana, Simone pubblica il libro intitolato “Moana, tutta la verità”. In realtà il giovane dichiara di essere il figlio dell’attrice, mentre è ancora fitto il mistero di chi sia il padre. Nel 2007, sul “Messaggero” viene pubblicata un’intervista al marito di Moana Pozzi, Antonio Di Cesco, che rivela di aver praticato l’eutanasia alla moglie d’accordo con lei, quando oramai non c’era più nulla da fare.


Nel programma “Mistero” si torna sulla vicenda di Moana Pozzi, sottolineando la sua attività nei servizi segreti. Pare che l’attrice, che fu l’amante di numerosi uomini politici ed influenti, raccogliesse informazioni sul loro conto per fornirle poi al KGB.

Sulla data della morte non ancora c’è certezza: Riccardo Schicchi (ora defunto) parla di una data spacciata per ufficiale. La conferma di ciò arriva dalla storica compagna di Schicchi, Eva Henger.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*