A Bordeaux, l’Oriente-Espresso si trasforma in ristorante gastronomico

Viaggi

A Bordeaux, l’Oriente-Espresso si trasforma in ristorante gastronomico

Il mitico treno dai vagoni blu, l’Oriente-Espresso viaggia da Bordeaux ad Arcachon trasformandosi in un ristorante mobile dalle mille prelibatezze .

A partire dal mese di maggio, i famosi vagoni blu Pullman hanno già fatto tappa a Cannes e a Parigi. E fino a sabato 30 luglio è da Bordeaux che il ristorante mobile dell’Oriente-Espresso partirà, interpretando nuovamente la leggenda, per raggiungere Arcachon.

Un treno mitico… e gastronomico

Voglia di cenare come Hercule Poirot nel romanzo di Agatha Christie? Da maggio, i celebri vagoni Pullman, dalla carrozzeria blu e color crema, si sono trasformati in ristoranti gastronomici e sono già passati da due città: Parigi e Cannes. Ora spetta a Bordeaux vedere il famoso treno avanzare a rilento, ogni sera.

È dalla stazione di Saint-Jean di Bordeaux che l’Oriente-Espresso partirà per raggiungere il bacino. I fortunati saranno 38 ogni sera e dovranno liberarsi della somma di 530 euro per avere il piacere di scoprire la cucina del capo Yannick Alléno e le dolci prelibatezze di Yann Couvreur.

Il viaggio segue un percorso ben preciso: alle 19.30, il treno lascia la stazione per raggiungere lentamente Arcachon.

I felici commensali consumano un primo bicchiere nella sala da bar e si immergono nell’universo degli anni folli; alle 20.00, il treno-ristorante si dirige verso l’atmosfera Art Déco.

Una volta ben sistemato al suo posto, il treno si trasforma in un vero e proprio ristorante: parte la successione di piatti con i quali Yannick Alléno mette all’opera la sua immaginazione a bordo dell’Oriente-Espresso. Ed infine, è alle 22.30 che il pasto volge al termine e il treno arriva (già) a destinazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche