A caccia degli affitti in nero

Bari

A caccia degli affitti in nero

Le operazioni delle Fiamme Gialle alla scoperta dei casi di evasione fiscale continuano e questa volta nei confronti dei proprietari degli immobili concessi in affitto agli studenti universitari.

Ben 362 proprietari di casa sono evasori fiscali avendo nascosto al fisco una somma di circa 5,5 milioni di euro evadendo anche l’imposta di registro per circa 100 mila euro. Inoltre non hanno dichiararato la cessione del fabbricato all’autorità di pubblica sicurezza.

Dietro il pagamento degli affitti da parte degli studenti esistono degli obblighi che i proprietari non rispettano. La Guardia di Finanza è potuta risalire alle ricerche dopo aver interrogato 15mila studenti universitari sui loro contratti stipulati con i padroni di casa. A loro è stato chiesto dove abitassero, quanto pagassero l’affitto ed eventuali altre spese e chi fosse il proprietario dell’abitazione. Agli interrogatori hanno risposto in maniera non vera 47 studenti che sono stati multati.

A dicembre le Fiamme Gialle avevano già scoperti 650 affitti in nero nei quartieri baresi Murat, Madonnella, Libertà, Poggiofranco, Carrassi e San Pasquale.

Occorre sicuramente agire secondo la legge, ma bisogna considerare le conseguenze di queste indagini che potrebbero ricadere nei conti degli studenti universitari.

Luigi Laguaragnella

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*