A CAVOUR “TUTTOMELE” 2013 SCONFIGGE LA CRISI E RIPROPONE IL BINOMIO AGRICOLTURA-TURISMO

Torino

A CAVOUR “TUTTOMELE” 2013 SCONFIGGE LA CRISI E RIPROPONE IL BINOMIO AGRICOLTURA-TURISMO

Dal 9 al 17 novembre torna a Cavour la manifestazione “Tuttomele”, giunta quest’anno alla trentaquattresima edizione. Come sempre, la rassegna è dedicata alla mela ed alla frutticoltura locale, ma propone proficue “contaminazioni” con la gastronomia, l’artigianato, il commercio, gli spettacoli, lo sport, la cultura, l’arte, la natura e la storia locali.

La presentazione ufficiale alla stampa di “Tuttomele” 2013 si è tenuta ieri a Palazzo Cisterna, alla presenza degli Assessori Provinciali Marco Balagna (Agricoltura, Montagna, Tutela della Fauna e della Flora, Parchi e Aree Protette) e Piergiorgio Bertone (Trasporti e mobilità sostenibile). Il Presidente della Procavour, Giancarlo Cangialosi, ha illustrato il fitto programma di iniziative che animeranno i nove giorni della manifestazione.

Il programma di “Tuttomele” 2013 propone mostre specifiche sulla frutticoltura, convegni professionali per i frutticoltori, esposizioni di prodotti tipici, la Settimana Gastronomica della Mela nei ristoranti e agriturismi locali, le frittelle di Tuttomele, il TuttomeleSelf, l’Expo commerciale con oltre 200 stand, spettacoli, concerti, assaggi e degustazioni.

Sabato 2 novembre l’anteprima di Tuttomele sarà sportiva, con la sesta edizione della “Applerun”, corsa su strada di 10 Km di rilevanza nazionale.

UNA MANIFESTAZIONE CHE HA SCONFITTO LA CRISI

Gli organizzatori di “Tuttomele” tengono duro, nonostante la crisi economica, grazie al lavoro gratuito di decine di volontarie e volontari della Procavour e delle altre associazioni locali, all’appoggio del Comune, della Camera di commercio, della Provincia, di Intesa Sanpaolo, di Slow Food, delle organizzazioni professionali degli agricoltori, della Scuola Malva di Bibiana, dell’Istituto Professionale Agrario di Osasco e dell’Alberghiero “Prever” di Pinerolo. Come sempre nutrita la presenza dei frutticultori che venderanno direttamente le loro mele ai visitatori. Torneranno le rassegne che hanno decretato il successo di “Tuttomele”: “Nel mondo della Mela: immagine, natura e scienza della frutticoltura” ed “Expomela”(esposizione delle migliori qualità di mele dei 10 Comuni del Centro Incremento Frutticoltura Ovest Piemonte). Farà da contorno alle rassegne una mostra fotografica sulla campagna e i suoi frutti, mentre i laboratori di Slow Food coinvolgeranno i ragazzi delle scuole dell’obbligo.

Gli chef dell’Unione Italiana Ristoratori mostreranno in diretta come nascono le loro prestigiose preparazioni a base di mele, mentre la Settimana Gastronomica della Mela coinvolgerà dodici ristoranti e agriturismi. Tornerà nelle domeniche 10 e 17 novembre il“TuttomeleSelf”, che offrirà la possibilità di consumare un pasto caldo a prezzi calmierati. Con “MelArte” i fioristi faranno sognare il pubblico con spettacolari composizioni florofrutticole. Non mancheranno le famose frittelle di Tuttomele. Gli ospiti d’onore di quest’anno sono la Strada del Gran Paradiso e le Pro Loco della Sicilia, della Liguria e della Sardegna.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*