A che servono questi quattrini?

Teatro

A che servono questi quattrini?

Domani Luigi De Filippo torna in Umbria, a Città di Castello, con la commedia di Armando Curcio “A che servono questi quattrini?“.

Lo spettacolo è andato in scena la prima volta nel 1940 e ha reso celebri i due fratelli De Filippo: Eduardo e Peppino. La divertente commedia racconta le avventure del marchese Eduardo Parascandoli, un ricco diventato povero, che però lo ha accettato serenamente. Questo perché è un seguace accanito della filosofia stoica. Per tale motivo insegna al suo più fedele seguace, Vincenzino Esposito, il disprezzo per i beni materiali.

Il marchese fa credere a tutti (ignaro e ingenuo servitore compreso) che Vincenzo abbia ereditato una cospicua somma di denaro. Egli però vuole solo dimostrare che non serve avere soldi, ma basta la fama della ricchezza per procurarsi amici e crediti ovunque. Con una serie di vicende comiche il marchese mostra come sia possibile guadagnare denaro senza lavorare o disporre di capitali: l’importante è essere furbi.

Il cast di questa irresistibile e brillante commedia è formato anche da: Fabiana Russo, Stefania Ventura, Riccardo Feola, Paolo Pietrantonio, Gennaro Di Biase, Vincenzo De Luca, Michele Sibilio, Stefania Aluzzi, Roberta Misticone, Marisa Carluccio e Michele Sibilio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...