A cosa serve il bagno turco?

Guide

A cosa serve il bagno turco?

Il bagno turco è un trattamento che viene eseguito all’interno di un locale in pietra o in piastrelle, saturo di vapore acqueo. Le panche, disposte lungo le pareti, sono in granito e le luci molto basse. C’è un’alternanza di getti d’acqua e di vapore, e una o due bocchette di acqua fredda. La temperatura oscilla tra i 40° e i 50°C, il tasso di umidità è del 100%, favorevole per la proliferazione di funghi (quindi è bene usare ciabattine e asciugamano personale).

Effetti benefici

Il bagno turco è un bagno di vapore che interessa tutto l’organismo: ecco perché, subito dopo, la pelle appare più tesa e lucida. L’immediata sudorazione ha un’azione disintossicante, dato che, oltre ai liquidi, si perdono anche tossine, decongestionando il fegato. Il bagno turco determina un’azione rilassante, in quanto allenta gli spasmi ed elimina lo stress. Il vapore libera bronchi e polmoni da impurità come il catarro, azione che può essere favorita disperdendo nell’ambiente essenze di pino e di mentolo.

Il bagno turco riduce i problemi respiratori: è indicato ai forti fumatori e a chi vive nelle grandi città e respira aria inquinata da nebbia e smog.

L’inalazione del vapore facilita la fluidificazione del muco e decongestiona i bronchi, due effetti particolarmente utili nella stagione fredda. Può inoltre aiutare a normalizzare la pressione arteriosa in chi soffre di ipertensione. Indicato anche in caso di acne seborroica, per l’azione di pulizia e sgrassante della pelle.

Controindicazioni

Il bagno turco non è indicato per chi ha alcune malattie della pelle, come psoriasi o herpes, perché l’umidità le peggiora. No anche in caso di asma allergica, in quanto il vapore può scatenare crisi asmatiche. Sconsigliato, infine, a chi soffre di cuore o altre patologie circolatorie (come flebiti e vene varicose), ai diabetici, a chi ha la pressione bassa, disturbi ai reni.

Sia le sedute in sauna che quelle di bagno turco non fanno perdere peso. La perdita di peso è legata soltanto all’eliminazione dell’acqua, quindi basta bere per riprendere i chili persi. Il sudore non fa bruciare grassi e la perdita di calorie è dovuta esclusivamente ad un modesto aumento dell’attività del metabolismo, necessaria per regolare la temperatura del corpo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...