A Genova il campionato mondiale di pesto genovese al mortaio COMMENTA  

A Genova il campionato mondiale di pesto genovese al mortaio COMMENTA  

Pesto alla genovese Genova- A Palazzo Ducale si sono sfidati 56 uomini e 44 donne, 16 gli stranieri, per conquistare il titolo messo in palio nella terza edizione del campionato mondiale di pesto genovese al mortaio.

All’interno del Salone del Maggior Consiglio a dare il fischio d’inizio ci ha pensato lo storico cronista della nazionale di calcio italiana, Bruno Pizzul, oggi in veste di arbitro e di cronista Giù a pestare colpi nel mortaio di marmo col pestello di legno, come tradizione vuole, ed ecco che in finale sono arrivati 9 liguri ed un basco.

Ad aggiudicarsi il titolo, secondo la giuria di 30 esperti, è stato un “oriundo”. Il miglior pesto è infatti quello di Federico Ferro, farmacista di 41 anni, nato a Torino ma che da anni vive a Genova e lavora presso l’ospedale di Sestri Levante.

…continua.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*